Le iniziative del Cnr: Notte dei Ricercatori e Notte della Scienza

29 settembre 2017
Notte dei Ricercatori

In occasione della Researchers Night che tutta Europa celebra il 29 settembre, il Cnr partecipa anche quest’anno alla “Notte dei Ricercatori 2017” e organizza la “Notte della Scienza”. Consulta il programma delle iniziative aperte al pubblico organizzate dal Cnr nelle città di Milano, Padova, Parma, Modena, Bologna, Firenze, Pisa, Roma, Frascati, Pescara, Napoli, Palermo

 

Bologna
L’Area della ricerca del Cnr di Bologna partecipa con circa 40 ricercatori agli eventi della ‘Notte dei ricercatori 2017’- SOCIETY, uno dei 5 progetti attivi in Italia. A Bologna sono in programma appuntamenti in diversi luoghi della città: ricercatori del Cnr saranno presenti con postazioni e iniziative presso il Museo di Arte Moderna (MAMbo) già domenica 24 settembre con ‘Aspettando la Notte dei Ricercatori’, poi nella giornata di venerdì 29 all’Opificio Golinelli, a Palazzo D’Accursio, nella Sala Borsa e al Liceo Galvani. Nei giorni precedenti alla manifestazione del 29, inoltre, ricercatori Cnr saranno  presenti nelle scuole con una nutrita serie di incontri e conferenze. Il Cnr partecipa all’evento con gli Istituti Isof, Ibimet, Imm, Isac, Igm, Ismar.
In dettaglio:

 

Frascati
A Frascati (Roma) l’ufficio stampa Cnr collabora alla ‘Science Data Journalism School’ organizzata da Giornalisti Nell’Erba/Il Refuso e Associazione Frascati Scienza in collaborazione con Enea, Infn ed Esa. Il corso, in programma lunedì 25 settembre dalle 9.30 alle 18.30 presso l’Auditorium delle Scuderie Aldobrandini,  si rivolge a tutti coloro che lavorano nel campo della comunicazione della scienza, e rientra nel programma di appuntamenti della 12° edizione della Notte Europea dei Ricercatori #ERN2017.  L’obiettivo è fornire strumenti e metodi per realizzare dei servizi giornalistici di inchiesta scientifica, attraverso il confronto diretto con scienziati, data e graphic journalist, ed esperti degli strumenti per la presentazione dei dati online. Tra i docenti, Marco Ferrazzoli, capo ufficio stampa del Cnr. Vedi il programma della giornata.
Inoltre, sempre a Frascati, il Consorzio Rfx partecipa a un ‘Dialogo scientifico’ organizzato dall’Enea nell’ambito dell’iniziativa ‘Made in science’: l’evento, dedicato al futuro dell’energia e alla fusione nucleare, si svolge nell’Aula Brunelli di Via Enrico Fermi, 45 (ore 19:30-21.00).

 

Milano
L’Istituto di fisica del plasma (Ifp-Cnr) partecipa anche quest’anno all’iniziativa ‘MEETmeTONIGHT’: 29 e 30 settembre dalle ore 14.00appuntamento ai Giardini Indro Montanelli (Via Palestro) con ‘Il sole in una scatola: scopriamo la fisica dei plasmi’.

 

Modena
Nell’ambito dell’iniziativa ‘Unimore illumina la notte dei ricercatori‘ organizzata dall’ateneo, i ricercatori dell’istituto Nanoscienze (Nano-Cnr) presenteranno al pubblico le ricerche in corso sull’uso del supercalcolo e delle simulazioni quantistiche per studiare nuovi materiali e biomolecole. Presso il ‘corner scientifico’ di Nano-Cnr, tra quelli allestiti nel Complesso di San Paolo. Presso, il pubblico attraverso demo, l’uso di app da scaricare sullo smartphone e giochi di carte potrà dialogare con i ricercatori e capire in modo stimolante i concetti alla base del loro lavoro e della ricerca di frontiera fatta con i supercalcolatori. Vedi la scheda web dell’evento

 

Napoli
Nella città partenopea l’Istituto Pascale (Via Mariano Semmola, 52) e il Cnr organizzano un appuntamento di divulgazione scientifica, con inizio alle 19.00: visita all’istituto, sperimentazione delle apparecchiature, dibattiti con ricercatori e spazi per l’intrattenimento. Per info. www.istitutotumori.na.it.

 

Padova
L’Area della ricerca di Padova apre le porte al pubblico: dalle 18.30 alle 22.00 è possibile visitare gli istituti del comprensorio di Corso Stati Uniti, 4 per conoscere le tematiche scientifiche trattate da Itc, Irpi, Icmate, Ig, Consorzio Rfx: chimica dei materiali, tecnica del freddo, prevenzione idrogeologica, fusione termonucleare. La serata trascorre tra un’occhiata al microscopio, il passaggio nel ‘tunnel del freddo‘, un giro intorno alla ‘ciambella del plasma‘ e l’orienteering tra frane e alluvioni. Programma completo e istruzioni per prenotare sono sulla pagina web dell’Area di ricerca.

 

Palermo
Nell’ambito del progetto europeo ‘Sharper’ il centro storico si trasforma in un laboratorio a cielo aperto: il Cnr, in particolare partecipa con gli Istituti Ibim, Ismn, Ibf, Itd al gruppo coordinato dall’Università degli Studi di Palermo e organizza numerose iniziative tra cui ‘Vedere per credere. Come vedere gli acidi nucleici: un approccio con gli embrioni di riccio di mare’‘DragONe… e respiro come un drago’  applicazione mobile adatta alle esigenze del target pediatrico,finalizzato ad esplorare l’impatto dell’educazione terapeutica al paziente sul controllo dell’asma in bambini con asma persistente, ‘Sperimento … ergo sum: Studenti al banco di laboratorio’, attività sperimentale-espositiva che vede la partecipazione di studenti dell’Istituto Galilei di Palermo, e ‘I vaccini biotecnologici-La ricerca al servizio della salute’. Vedi anche: il programma di ‘Sharper Palermo’.

 

Parma
A Parma, l’Istituto dei materiali per l’elettronica ed il magnetismo (Imem-Cnr) sarà aperto al pubblico dalle 16.00 alle 20.00 per visite guidate ai laboratori ed esperimenti dal vivo e divertenti giochi scientifici sul tema della Scienza dei Materiali.
I visitatori saranno condotti in un viaggio alla ricerca di nuovi materiali e delle loro applicazioni che sono spesso al cuore dei processi di innovazione: quali sono i nuovi materiali? Quali le loro straordinarie proprietà e le tecnologie per realizzarli? Quali incredibili funzioni si possono inventare? I ricercatori Imem-Cnr cercheranno di rispondere a queste domande anche attraverso dimostratori, semplici esperimenti e divertenti giochi scientifici.
L’iniziativa si svolge nella sede Imem-Cnr di Parma (Parco Area delle Scienze 37/A), in calce la locandina completa delle attività proposte.

 

Pescara
Il Cnr partecipa ai dibattiti de ‘Il mare del sapere’, in programma all’Aurum. L’evento, promosso dal Comune di Pescara in collaborazione con l’Università di Chieti-Pescara e IcraNet, comprende un programma di conversazioni scientifiche in programma nel pomeriggio del 29, tra cui ‘Le parole della scienza’ – a cui partecipano tra gli altri il capo ufficio stampa del Cnr Marco Ferrazzoli e il sociologo Andrea Lombardinilo- e ‘I ragazzi incontrano i ricercatori’. Si comincia alle ore 19.

 

Pisa
Anche Pisa organizza nell’Area della ricerca del Cnr la notte ‘più lunga’ dell’anno: saranno oltre 50 i laboratori aperti sin dal pomeriggio in occasione di ‘Bright’: dalla nutraceutica, ai giochi per nativi digitali, senza dimenticare la prevenzione di malattie neurologiche. Sono cinque le aree tematiche che ci guideranno nell’area in un percorso di iniziative multidisciplinari: nuove tecnologie, patrimonio culturale, sviluppo sostenibile, salute e benessere e natura. E tra queste i ricercatori ci mostreranno, in particolare, i seguenti progetti, laboratori o seminari:

– Exergame “Percorso ad ostacoli” (Ifc-Cnr)

– Internetopoli e Social Media Addiction (Registro.it e Iit)

– Chimicando (Ibcf)

– Tensegrity Challenge (Isti)

– Nutraceutica e funghi “buoni e cattivi” (Ibba)

– Da scarto a risorsa: la seconda vita dei rifiuti elettronici (Iccom)

– Nanobiotecnologie: nuovi materiali e tecnologie per le scienze della vita (Nano)

Come ogni anno, non mancheranno gli intrattenimenti con cinque spettacoli musicali e di ballo, il programma completo con anche concerti e spettacoli è su: www.nottedeiricercatori.pisa.it.  L’Area della ricerca sarà raggiungibile con una navetta gratuita.

 

Roma
L’Area della Ricerca Cnr di Roma 2 – Tor Vergata  sarà aperta al pubblico venerdì 29 settembre per la ‘Notte della Scienza’: nella sede di Via del Fosso del Cavaliere sono in programma visite guidate presso i laboratori e un fitto calendario di attività che si articoleranno, tra le ore 16.00 e le 23.00, in  diverse tipologie:

– visite guidate ai laboratori di ricerca
– attività proposte all’interno del ‘Padiglione della Scienza’
– attività ‘On the road’
– eventi e spettacoli

Per consultare il programma completo e registrarsi, visitare il sito: http://www.nottedellascienza.it. Vedi anche il sito dell’Area di Ricerca Cnr di Roma 2 – Tor Vergata. In calce, inoltre è disponibile negli alelgati il programma generale dell’evento.
Sempre a Roma il 29 settembre alle 21.00, presso la libreria l’Altracittà di Via Pavia 106, viene presentato il libro ‘Effetto Serra, Effetto Guerra’ edito da Chiarelettere. 

 

Torino
A Torino la Notte Europea dei Ricercatori è in Piazza Castello, nel Rettorato dell’Università di Torino (via Po, 17) e in moltissimi musei, biblioteche e archivi della città. L’Ircres-Cnr partecipa con l’evento ‘Inclusione sociale, imprese e sostenibilità’, raccontando i risultati di un lavoro che tocca temi delicati e di grande attualità -le difficoltà di inclusione sociale di alcune categorie di soggetti svantaggiati sul mercato del lavoro, le dinamiche di crescita delle imprese e dei settori industriali, con le annesse questioni legate alla sostenibilità ambientale e sociale- con l’aiuto di aneddoti, giochi e attività di economia semi-sperimentale. Attraverso esperienze pratiche e mappe concettuali  saranno, inoltre, evidenziati i problemi di inclusione nella crescita delle imprese, specie le medie e piccole (SMEs), nonchè gli strumenti adottati dalle SMEs per favorire crescita, integrazione e internazionalizzazione. Infine saranno proposte alcune attività per evidenziare l’importanza della sostenibilità delle filiere industriali. L’evento, in programma dalle 17, rientra nel progetto coordinato da Agorà Scienza nell’ambito del Sistema Scienza Piemonte;partecipano Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Università del Piemonte Orientale, Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, Associazione CentroScienza Onlus e Creativa-impresa di comunicazione. Vedi la pagina web dedicata all’evento.

 

Trento
All’interno dell’iniziativa organizzata da Università di Trento, Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Edmund Mach e MUSE-Museo della Scienza in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento e con il patrocinio del Comune di Trento, l’Istituto di fotonica e nanotecnologie (Ifn-Cnr) partecipa ad un Corner Scientifico sul tema ‘Il recupero di terre rare dalle miniere urbane. Come ridurre i costi salv<guardndo l’ambiente’. L’evento, in programma venerdì 29 settembre al Muse a partire dalle 17, illustrerà come sia possibile, grazie a tecnologie innovative, recuperare parte del materiale elettrico ed elettronico accumulato nelle discariche. Relatore: Maurizio Ferrari (Ifn-Cnr e  Fondazione Bruno Kessler). Ulteriori informazioni sul sito dell’evento.

 

Fonte Consiglio Nazionale delle Ricerche

ARTICOLI CORRELATI

pet diagnosi alzheimer

Con la Pet diagnosi più chiare e tempestive di Alzheimer

L’identificazione dei soggetti che svilupperanno la malattia diventa più chiara e precisa

Panoramic Security Camera

FLIR Introduces Quasar™ 4x2K Panoramic Security Camera

FLIR Systems introduced the Quasar 4x2K panoramic camera featuring four, full-high-definition visible sensors

ulcere del piede diabetico

Tappetini "intelligenti" per individuare l'insorgenza di ulcere del piede diabetico

Ecco i tappetini intelligenti in grado di rilevare la formazione di ulcere nel piede diabetico