13 giugno: workshop sul progetto di Ricerca Industriale “Smart Wheat”

11 Giugno 2018
Smart Wheat

Dalle ore 14.30 alle ore 16.30 al Centro Sant’Elisabetta del Campus Scienze e Tecnologie.

Mercoledì 13 giugno, dalle ore 14.30 alle ore 16.30, al Centro Sant’Elisabetta (Campus Scienze e Tecnologie dell’Università di Parma), si svolgerà l’evento finale del progetto Smart Wheat Individuazione di varietà di frumento a basso impatto su soggetti geneticamente predisposti alla celiachia per lo sviluppo di prodotti alimentari in grado di prevenirne l’insorgenza, di cui è Responsabile Scientifico il prof. Stefano Sforza del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco dell’Università di Parma.

Smart Wheat è un progetto di Ricerca Industriale – cofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna tramite il Programma Operativo Regionale–Fondo Europeo di Sviluppo Regionale POR FESR 2014-2020 – gestito da SITEIA.PARMA – Centro Interdipartimentale Sicurezza, Tecnologie e Innovazione Agroalimentare dell’Università di Parma in partenariato con Biopharmanet-Tec dell’Università di Parma, Ciri Agroalimentare dell’Università di Bologna e Biogest-SITEIA dell’Università di Modena e Reggio Emilia, con la collaborazione di Barilla Spa, Reire Spa e REI–Reggio Emilia Innovazione.

Il Workshop sarà l’occasione di presentare alle aziende, agli enti di ricerca e a tutti gli interessati i risultati ottenuti nel corso di due anni di sperimentazioni in campo, in laboratorio, e cliniche, e di discutere le potenziali ricadute per la salute pubblica e per le aziende alimentari.

ARTICOLI CORRELATI

Zuccheri

Troppi zuccheri nascosti negli alimenti, anche in quelli destinati a bambini e neonati 

Una ricerca basata sull'intelligenza artificiale svela che l'eccessiva dolcezza è la prima lamentela dei consumatori

Oenolab

Supertannini, tappi tecnici e levitazione magnetica: il laboratorio hi-tech dove nasce il vino del futuro

A NOI Techpark Oenolab sposa ricerca ed enologia, per un settore che vale 439 milioni di euro a livello di...

integratori a base di curcuma

Integratori a base di curcuma tutti assolti: nessuna contaminazione

Dopo due mesi e mezzo si sono concluse le indagini sugli integratori a base di curcuma e curcumina con un’assoluzione piena

Pin It on Pinterest

Share This