Camlin Fine Sciences Europe (CFSE) conferma il trend di crescita

17 Dicembre 2020
CFSE

Fatturato a + 10% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno e a + 17,7% a livello semestrale per la multinazionale con sede a Ravenna

 

I dati finanziari di Camlin Fine Sciences Europe (CFSE) – multinazionale operante nel settore chimico con sede a Ravenna – relativi al secondo trimestre appena concluso il 12 novembre u.s. (AF 2020-21), sono molto positivi, evidenziando in prima battuta un fatturato in crescita del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, passando da 9.802 Mio EUR agli attuali 10.842 Mio EUR.

 

I dati di EBITDA del trimestre si confermano molto buoni e, nel confronto con lo stesso periodo dell’anno precedente, mostrano una crescita del + 2,6% a partite costanti” spiega Massimo Cupello Castagna, AD e CEO europeo di CFSE.

A livello semestrale, l’incremento di fatturato per l’AF in corso sale al 17,7%, passando dai 20.346 Mio EUR dell’anno scorso ai 23.960 Mio EUR di quello in corso, cui corrispondono dati di EBITDA pari a 3.274 Mio EUR che, confrontati con lo stesso semestre dell’anno precedente – depurati di una vendita straordinaria che da sola aveva generato 825 k EUR di margine – portano a un incremento effettivo di +29%.

Un trend di cui siamo ovviamente molto soddisfatti, che dipende in gran parte da un importante aumento delle vendite a prezzi superiori in area asiatica, determinato dalla ripresa dello sviluppo post-Covid in Cina, al punto da determinare l’esaurimento dello stock disponibile,” spiega Cupello Castagna. “Va inoltre sottolineato l’abbassamento del prezzo del barile di petrolio che ha influenzato la diminuzione del costo della nostra maggiore materia prima, cioè il fenolo. Stimiamo che i prezzi in Europa e in Asia rimarranno alti grazie a una ripresa industriale importante a fronte di scarsità di offerta, dovuta anche a un importante operatore cinese che non sarà in grado di soddisfare la richiesta interna.”

Anche sul fronte patrimoniale si evidenziano risultati positivi, in quanto l’IFN (Indebitamento Finanziario Netto) è sceso del 20% assestandosi a 14.762 Mio EUR, con un aumento del patrimonio netto che, da 13.427 Mio EUR, passa a 15.111 Mio EUR.

Constatiamo pertanto il consolidamento del trend positivo che ha caratterizzato gli ultimi 3 anni e nonostante il periodo di grave difficoltà generato dalla crisi da Covid 19 ma, grazie ai nuovi sbocchi commerciali individuati, abbiamo ottenuto il risanamento finanziario della CFSE,” ha voluto precisare Cupello Castagna che per il 2021 prevede uno scenario “caratterizzato da una probabile debolezza del USD rispetto all’Euro che – considerando che CFSE vende il 60% in USD – sarà parzialmente controbilanciato da un basso valore del petrolio. Dovremmo però assistere a una ripresa robusta dopo la crisi dovuta a Covid 19.

Il successo di un’azienda dipende in ogni caso da un insieme di fattori che, in particolare per un’azienda chimica, si basano sui pilastri imprescindibili della sicurezza e della formazione, fattori su cui CFSE è molto attenta e investe molte risorse, tanto da promuovere un’iniziativa premiante dedicata a tutti i dipendenti.

È infatti stata implementata negli ultimi anni l’erogazione di un corposo bonus pari a 2 mensilità, calcolata in base a un doppio criterio che dipende sia dai risultati raggiunti a livello di produzione sia da quelli più specifici di sicurezza, attivando in questo modo una responsabilità condivisa, per cui ognuno fruisce dei vantaggi derivanti dal comportamento accorto e virtuoso proprio e di tutti i colleghi. Un’atmosfera di armonia e reciproca collaborazione che si evidenzia anche nei diversi progetti di ristrutturazione già attuati nella palazzina uffici, fra cui l’imminente creazione di un dry-garden, una zona piantumata con alberi e piante ornamentali che si svilupperà su una superficie di 2.500 mq e garantirà una piacevole zona verde all’ingresso dell’azienda a disposizione dei dipendenti.

Ma anche la formazione è un tema centrale, tanto che CFSE ha implementato per il 2020/2021 un monte ore complessivo di quasi 1.600 ore di formazione totali per l’anno in corso, di cui oltre 350 dedicate alla sicurezza.

 

VISITA L’AZIENDA “CAMLIN FINE SCIENCES”

 

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Cover

SARS-COV-2, sicurezza nei laboratori e monitoraggio della catena del freddo nel prossimo talk B2Better

Si terrà mercoledì 14 aprile alle ore 16.00 il prossimo appuntamento con il talk B2Better che sarà dedicato alla...

Digistat®

AUSL Bologna adotta la soluzione ASCOM Digistat®: un nuovo passo per l’innovazione territoriale in Sanità

Un progetto per la digitalizzazione delle sale operatorie che ha coinvolto tutto il territorio dell’Azienda USL di...

eQMS

I componenti essenziali di un moderno software eQMS per aziende farmaceutiche

Da un recente articolo di Ympronta: "Un eQMS che avrebbe voluto il padre del miracolo economico giapponese...

Share This