Disponibile il nuovo verticale Carte di Controllo di Prolab.Q

23 Gennaio 2017
Prolab.Q

Open.Co ha annunciato che è finalmente disponibile il nuovo verticale Carte di Controllo, a partire da questo mese

 

L’innovativa verticalizzazione di Prolab.Q è stata ideata per fornire ai laboratori uno strumento importante, che aiuti nella tracciabilità e rintracciabilità del dato ottenuto dai controlli qualità Il nuovo Verticale automatizza e velocizza l’inserimento e la visualizzazione di questa moltitudine di dati, permettendo di eliminare i fogli di calcolo o altri tipi di software meno performanti.

Le principali normative di riferimento sono le seguenti:

  • ISO 7870-2:2013 Control charts – Part 2: Shewhart control charts;
  • Documento Accredia DT-02DT Guida alla gestione e controllo del sistema informativo dei laboratori;
  • Rapporti ISTISAN 12/29 Controllo della qualità interno: manuale per i laboratori di analisi chimiche. Quarta edizione (2011) del Nordtest Report TR 569.

I campioni di controllo qualità (QC), utilizzati per le carte di controllo, vengono gestiti come dei normali campioni all’interno del sistema. Nel caso in cui si utilizzasse il modulo Batch/QAPP si può inviare massivamente il set di dati dal batch alle varie carte di controllo (CCTR). Il sistema provvede in autonomia ad associare i dati dei vari QC ad ogni CCTR aperta per quel determinato parametro.

La carta di controllo è configurata in Prolab.Q come un’attività con un progressivo dedicato, per meglio gestire il ciclo di vita (apertura, alimentazione quotidiana, chiusura e archiviazione). È possibile visualizzare la lista di tutte le CCTR presenti e quindi consultare quella di interesse, tramite una ricerca predefinita.

Le fasce di controllo della carte – e altri valori indicativi per il laboratorio – vengono gestite tramite un tool appositamente creato, nel quale è possibile caricare i dati da fogli excel predefiniti, oppure inserirli singolarmente. Tali dati aggiorneranno in tempo reale le fasce di controllo.

In seguito a eventuale riesame dei criteri si possono modificare i criteri di accettabilità standard delle carte di controllo: selezionando una determinata regola per una carta di controllo già presente e rinominandola, sarà possibile applicare le nuove regole appena impostate, richiamandole dalla maschera desiderata. La fase di verifica dei criteri di accettabilità della carta di controllo è effettuata sia visivamente, sia consultando una seconda sezione della maschera di gestione CCTR.

ARTICOLI CORRELATI

Tossinfezioni

Estate e tossinfezioni alimentari: attenzione a non confonderle con i ‘virus’

L’estate è la stagione più rischiosa per quanto riguarda le tossinfezioni alimentari: il caldo moltiplica i rischi, e noi siamo...

Cambia la terra

Cambia la Terra: «Il nuovo Piano Pesticidi? Inadeguato. Ci vuole una visione agroecologica»

Dopo mesi di ritardo è stato finalmente reso pubblico il Piano di azione nazionale sull’uso dei fitofarmaci (Pan pesticidi)

Zuccheri

Troppi zuccheri nascosti negli alimenti, anche in quelli destinati a bambini e neonati 

Una ricerca basata sull'intelligenza artificiale svela che l'eccessiva dolcezza è la prima lamentela dei consumatori

Pin It on Pinterest

Share This