Lifeanalytics affianca al kit-test per il rilevamento del covid-19 su superfici anche quello per aria e acqua

29 Giugno 2020
LifeAnalytics

Dati sperimentali riportano che il coronavirus potrebbe sopravvivere sulle superfici dalle 4 ore fino a una settimana, a seconda del materiale, del calore e dei metodi standard di disinfezione

 

Il Gruppo Lifeanalytics, azienda specializzata da oltre 40 anni nei servizi di analisi chimica, microbiologica e biologica, ha ideato un kit-test per il rilevamento di Covid-19 su tutte le superfici ambientali per garantire ad aziende e autorità sanitarie ambienti sicuri e completamente covid-free.

 

Il servizio, attivo in tutta Italia dallo scorso aprile, ha finora permesso la distribuzione del kit per il test a 100 tra aziende e strutture sanitarie, per rilevare la completa efficacia delle procedure di sanificazione finora adottate per fronteggiare la recente emergenza epidemiologica. Dai primi test effettuati è stata registrata la presenza del coronavirus sul 7% delle superfici, anche in seguito alle regolari attività di disinfezione.

I laboratori del Gruppo inoltre, per un’analisi completa dell’ambiente lavorativo, propongono un test in grado di rilevare la presenza del coronavirus nell’aria in ambienti di lavoro come uffici, strutture sanitarie, aeroporti, e nell’acqua, sia acque potabili sia acque di scarico.

Nel dettaglio, all’interno del kit per l’auto-rilevamento le aziende hanno a disposizione tamponi e altri strumenti per poter raccogliere l’eventuale presenza del virus COVID-19 e dei SARS-related CoV da dispositivi medici, maniglie, scrivanie, attrezzature, banchi da lavoro e in generale da qualsiasi tipologia di superficie. Una volta raccolto il campione, l’analisi viene effettuata dal Laboratorio Analisi Chimiche Dott. Giusto di Oderzo (Treviso), uno dei tre Hub del Gruppo Lifeanalytics, altamente specializzato nell’analisi ambientale, agroalimentare, sanitario- ospedaliero.

Le analisi effettuate dal laboratorio, conformi alle Linee Guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) , si basano sulla Real Time PCR (Reazione a catena della polimerasi di trascrizione inversa) che include l’estrazione di RNA – RiboNucleic Acid dai tamponi ricevuti dalle aziende. Il risultato del test viene poi comunicato entro le 72 ore.

“In questo periodo di pandemia e con la riapertura graduale delle attività produttive crediamo sia importante per pazienti e dipendenti sentirsi sicuri all’interno degli ambienti di lavoro o quando si recano in strutture sanitarie – spiega Giovanni Giusto, AD Lifeanalytics Al tempo stesso comprendiamo l’esigenza delle aziende di voler trovare un sistema rapido che consenta l’analisi dei rischi e il monitoraggio delle condizioni di sanificazione. Per questo motivo i nostri laboratori sono in grado di effettuare in poche ore numerosi test per valutare e monitorare la sicurezza degli spazi di lavoro, assicurando ad aziende e autorità sanitarie ambienti covid-free”.

Il kit di auto-rilevamento della presenza del Sars-Cov-2 sulle superfici ambientali e il test per il controllo dell’aria e dell’acqua fanno parte del servizio “PIÙ SICURO”, un insieme di analisi integrate volte ad analizzare e monitorare la sicurezza degli ambienti di lavoro e sanitari in questo periodo di pandemia.

 

Fonte: Ufficio Stampa Lifeanalytics

ARTICOLI CORRELATI

micronizzazione

I sistemi di contenimento e i processi micronizzazione di FPS

I processi di macinazione e micronizzazione causano un elevato potenziale di polverosità, poiché la polvere, alla fine del processo...

Gilead

L'innovazione digitale al servizio della lotta all'HIV: Gilead premia i progetti vincitori di DEVS FOR HEALTH

L'iniziativa, promossa dalla società biofarmaceutica, ha individuato due soluzioni in grado di migliorare la...

integrità dei dati

Le tue politiche di gestione dei dati supportano le norme GxP?

Comprendere le criticità della preparazione dei Master Data e di politiche comuni è molto importante e bisognerebbe...

Pin It on Pinterest

Share This