Strip lateral flow e Robot ELISA per la ricerca di glifosato

10 Marzo 2022
Strip lateral flow e Robot ELISA per la ricerca di glifosato

L’analisi ELISA è un metodo valido ed economico per verificare e misurare la presenza di glifosato nelle materie prime, per cui Eurofins Tecna offre differenti soluzioni, tra cui l’unico strip lateral flow esistente sul mercato.

 

Per controllare la presenza di glifosato nelle materie prime e per conoscerne la concentrazione, l’analisi in ELISA è una soluzione economica, affidabile e rapida, che consente alle industrie di monitorare in modo molto efficiente e consapevole al qualità degli ingredienti immessi nel proprio ciclo produttivo. L’allestimento di un laboratorio ELISA è un investimento piuttosto contenuto e la formazione del personale è semplice e veloce.

 

Esiste poi un’alternativa estremamente vantaggiosa per condurre l’analisi del glifosato in modo standardizzato, robusto e preciso, garantendo tempo libero ai tecnici di laboratorio, favorendo il distanziamento sociale e minimizzando il rischio di errori accidentali che possono inficiare l’attendibilità della misura. Il robot ELISA The BOLT è uno strumento compatto e preciso, capace di condurre in modalità walk away una seduta analitica per la ricerca del glifosato e gestire autonomamente fino a 96 determinazioni. Una volta caricati gli estratti di campione all’interno dell’apposito carrello, il tecnico dispone i reagenti del kit seguendo la mappa preparata dal software e, una volta avviata la seduta, può lasciare l’analisi all’ambiente isolato, pulito e sicuro del robot.

 

Una soluzione ulteriore all’ELISA è rappresentata dai cosiddetti kit rapidi, o strip lateral flow. Test velocissimi, senza passaggi, in cui l’estratto di campione è pipettato su un dispositivo e letto dopo pochi minuti. Una tecnologia che risponde alle esigenze di velocità e semplicità. Questo kit per la rilevazione rapida del glifosato, l’unico di questo tipo esistente sul mercato, entra a far parte dell’ampio portfolio di test rapidi eseguibili in meno di un’ora disponibili per la rilevazione e l’analisi dei contaminanti ambientali da adoperare per lo screening sul campo e la valutazione del rischio.

Il kit lateral flow per il Glifosato, disponibile nei formati da 5 e 20 test, permette la rilevazione semi-quantitativa e qualitativa del glifosato in campioni di acqua (per questa matrice non è prevista alcuna preparazione del campione), frumento, avena, cereali, pasta secca, soia, fagioli, lenticchie e miele. Le strip per glifosato posso essere valutate visivamente per un’analisi qualitativa; altrimenti grazie al lettore opzionale è possibile avere un’interpretazione oggettiva dei risultati ed un’analisi semi-quantitativa. Eventuali campioni positivi devono essere confermati mediante ELISA, HPLC o altro metodo quantitativo.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Qualità dell’aria: il sistema di previsione ENEA entra nel consorzio Ue Copernicus

Qualità dell’aria: il sistema di previsione ENEA entra nel consorzio Ue Copernicus

Il sistema ENEA di analisi e previsione dell’inquinamento atmosferico MINNI entra a far parte del consorzio CAMS.

IZSVe e IZSAM Centri di referenza FAO per i coronavirus zoonotici

IZSVe e IZSAM Centri di referenza FAO per i coronavirus zoonotici

Valutata positivamente l’expertise scientifica dei due Istituti italiani, confermati poli di eccellenza per la ricerca biomedica e la sanità veterinaria.

Accordo per la ricerca d'eccellenza in viticoltura ed enologia

Accordo per la ricerca d'eccellenza in viticoltura ed enologia

Fondazione Edmund Mach e Istituto delle Scienze della Vite e del Vino di Bordeaux fanno sinergia per sviluppare la ricerca...

Share This