Barometro Starlab sull’umore del settore dei laboratori 2023

5 Aprile 2023
Starlab

“La fiducia dei laboratori nella capacità di fornire risultati sta tornando”, afferma Klaus Ambos, CEO di Starlab, produttore di articoli da laboratorio con sede ad Amburgo e operante in tutta Europa, illustrando i risultati dell’ultimo ‘barometro dell’umore’.

 

L’indagine, a cui hanno partecipato 584 ricercatori e operatori di laboratorio, registra sistematicamente l’umore del settore da tre anni.

 

 

“I produttori stanno cercando di soddisfare l’elevata domanda e di dare ai laboratori un senso di sicurezza e controllo.

Infine, ma non meno importante, lo sviluppo di nuovi siti di produzione a livello locale o europeo può ripristinare la fiducia”, afferma Ambos.

 

 

 

La situazione dei materiali migliora, come pure quella della qualità

I numeri del “barometro dell’umore” confermano le conclusioni degli esperti. Il 43% degli intervistati afferma di essere nuovamente rifornito a sufficienza di prodotti – nel 2022 erano poco meno della metà, il 23%.

Mentre il 17 % dei laboratori non è stato in grado di ordinare il proprio materiale negli anni passati, attualmente è solo il 4% in questa spiacevole situazione. Secondo lo studio, il 46% è riuscito a rifornirsi maggiormente negli ultimi mesi. All’inizio della pandemia, solo il 33% ci era riuscito.

 

 

 

 

 

 

 

Nell’anno precedente, un laboratorio su due si era dotati di massicce scorte, ora il numero è leggermente sceso al 46%. Tuttavia, nel 2023 in molti sentiranno ancora le conseguenze della pressione sui prezzi, si stima il 78% degli utenti (2022: 76%).

Ambos: “Gli istituti di ricerca si accorgono indirettamente dei prezzi elevati. Attualmente lavorano sempre più spesso con prodotti più economici provenienti dall’Estremo Oriente, che sono stati acquistati in tempi di assoluta carenza di scorte e che devono essere consumati”.

 

Preoccupazioni crescenti per l’aumento dei prezzi e la carenza di personale

Tuttavia, secondo lo studio e gli esperti del settore, l’aumento prezzi non sarà così rapido come prima della pandemia. “Gli effetti speciali di Corona sono stati digeriti. Nei laboratori, tuttavia, il lavoro non prioritario a cui è stato dato meno peso durante la pandemia deve ora essere recuperato. La nuova normalità nel settore dei laboratori comporta un’intensità di lavoro elevata e costante.

Il carico di lavoro e la domanda rimangono di conseguenza elevati. Il 65% prevede che il fabbisogno di attrezzature e materiali di ricerca rimarrà invariato. Solo il 7% prevede un calo, secondo Starlab International. D’altra parte, quasi un laboratorio su tre (29%) prevede un aumento del fabbisogno di materiale.

 

Gli istituti di ricerca si aspettano maggiori sfide in futuro, date dall’aumento dei prezzi dei materiali di consumo.

Anche la preoccupazione per la carenza di personale qualificato è aumentata, con un 21% rispetto a un 17% dell’anno precedente.

Tuttavia, il timore di una strozzatura delle forniture sta chiaramente scomparendo (2022: 36% / 2023: 25%).

 

 

Felicità attraverso la soluzione dei problemi: Le sfide del lavoro quotidiano motivano più che frustrare

Nonostante l’enorme intensità di lavoro, le continue crisi e i tagli alla disponibilità di materiali, l’umore nel settore dei laboratori è da buono a molto buono. Il 68% si definisce soddisfatto del carico lavorativo giornaliero e il 74% si ritiene complessivamente sodisfatto del proprio lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

 

Secondo l’indagine, i fattori di soddisfazione sono i colleghi,  l’atmosfera di lavoro, la disponibilità di materiali, il riconoscimento e l’arredamento dei locali.

“I numeri molto positivi ci hanno sorpreso, visto l’enorme carico di lavoro.
Tuttavia, dimostrano anche che molti dipendenti non  percepiscono necessariamente le sfide come problemi frustranti, ma che risolverle porta alla motivazione.
Questo, a sua volta, rende felice la maggior parte delle persone che lavorano in laboratorio”
, afferma Ambos, CEO di Starlab.

 

 

Il sondaggio

Nel 2021, Starlab ha iniziato a rilevare l’umore del settore dei laboratori. Nel gennaio 2023, due anni dopo il primo sondaggio, i clienti Starlab sono stati nuovamente invitati a compilare un questionario tramite una newsletter.

Al sondaggio hanno partecipato 584 clienti provenienti da Germania, Gran Bretagna, Italia, Francia e Austria. Il 37% sono tecnici di laboratorio, il 25% manager di laboratorio, il 18% postdoc, dottorandi o ricercatori principali, il 16% lavora in altre aree dei laboratori e il 4% negli acquisti.

 

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

La gestione avanzata degli utenti nella pesatura in laboratorio

OHAUS offre una gamma di bilance all'avanguardia, tra cui le serie Pioneer™, Adventurer™ ed Explorer™, progettate per soddisfare le diverse...

Vertex HQ

Vertex sottoscrive un accordo per l'acquisizione di Alpine Immune Sciences

L'esperienza di Alpine nell'ingegneria proteica e nell'immunoterapia aumenta la gamma di strumenti e capacità di Vertex, con un potenziale trattamento...

Robertet e Aethera

Natura e biotecnologia, Robertet e Aethera Biotech annunciano una partnership sostenibile

L'esperienza del Gruppo Robertet nella ricerca e creazione di ingredienti naturali di alta qualità e l'innovazione scientifica di Aethera Biotech...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60 Editrice Industriale è associata a:
Anes
Assolombarda

LabWorld

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 59

Se vuoi diventare nostro inserzionista, dai un’occhiata ai nostri servizi.
Scarica il mediakit per maggiori dettagli in merito.

La nostra certificazione CSST WebAuditing

Editrice Industriale è associata a:Anes  Assolombarda