Endress+Hauser espande la produzione di misuratori di portata

27 Luglio 2022
Endress+Hauser espande la produzione di misuratori di portata

Più spazio per la produzione di misuratori di portata e per lo sviluppo di soluzioni per l’Industria 4.0 nel campus di Reinach per rispondere alla continua richiesta di strumentazione e soluzioni di alta qualità per IIoT nell’industria di processo. 

Dopo aver iniziato i lavori di fondazione nel 2019, Endress+Hauser ha festeggiato l’apertura del nuovo edificio lungo quasi 150 metri a Reinach il 1° luglio 2022. La struttura, che vanta oltre 25.000 mq di spazio, ospita Endress+Hauser Flow, il centro di produzione per la misura di portata, nonché Endress+Hauser Digital Solutions, responsabile all’interno del Gruppo di tutte le questioni relative alle soluzioni di comunicazione e automazione digitale.

 

Con il nuovo edificio l’azienda risponde alla continua richiesta di strumentazione e soluzioni di alta qualità per Industrial Internet of Things nell’industria di processo. I liquidi e i gas devono essere sempre monitorati, misurati e regolati con un elevato grado di precisione. Ciò è dovuto, tra l’altro, a normative governative sempre più severe e a crescenti requisiti di qualità e protezione ambientale in tutto il mondo.

Endress+Hauser Flow ha reagito a questo sviluppo, ampliando il proprio portfolio e raddoppiando il numero di unità prodotte negli ultimi dieci anni. La conseguenza è la continua espansione della capacità produttiva e la creazione di ulteriori posti di lavoro. Grazie all’espansione, circa 1.050 dipendenti si sposteranno in tutti gli edifici e lo spazio aggiuntivo creerà un’area di lavoro più collettiva.

“Nello spirito del ‘New Work’, stiamo implementando il lavoro basato sulle attività. Saranno disponibili aree di lavoro diverse per attività diverse, il che significa che i nostri dipendenti potranno scegliere lo spazio più adatto alle loro mansioni individuali”, afferma Mirko Lehmann, Amministratore Delegato di Endress+Hauser Flow.

Speciali zone di coworking, come gli Innovation Labs o le zone di progetto, offrono l’opportunità di collaborare su progetti a lungo termine. Per Endress+Hauser, gettare le basi per il futuro significa anche investire nei dipendenti di domani. Il nuovo edificio porta la formazione e l’istruzione nel cuore dell’attività e offre spazio sufficiente per aree favorevoli all’apprendimento con workshop, laboratori e aule di formazione, consentendo così di aumentare il numero di posizioni di tirocinio e di carriere professionali. Finora sono stati formati 43 apprendisti in otto ambiti produttivi. A partire da agosto, quasi 50 apprendisti saranno formati in 11 aree professionali, un numero è destinato a crescere nei prossimi cinque anni.

I circa 4.000 visitatori annuali possono godere del nuovo concetto di visita e ospitalità dello stabilimento. Questo concetto consiste in un’area di accoglienza ridisegnata e in un nuovo centro visitatori che comprende la ‘Flow Experience’, un’area integrata di 2.000 mq dove il marchio Endress+Hauser e la gamma di strumenti di misura della portata possono essere visionati prima di fare un tour dello stabilimento.

Endress+Hauser sta inoltre utilizzando il nuovo edificio per allineare ancora di più la crescita aziendale con le proprie responsabilità ecologiche e sociali. Ad esempio, il calore residuo viene immagazzinato in un serbatoio stratificato per l’acqua calda e poi utilizzato per il riscaldamento. Un sistema di monitoraggio energetico completo, che utilizza strumenti di proprietà dell’azienda, contribuisce inoltre a ottimizzare costantemente il funzionamento degli edifici. Sul tetto del nuovo spazio sono stati installati oltre 3.700 mq di impianti fotovoltaici con una capacità di picco totale di circa 1 megawatt, rendendo l’azienda uno dei maggiori produttori di energia solare della regione di Basilea. Il tetto ospita anche due colonie di api e diversi fiori amici delle api, un progetto che contribuisce alla conservazione della biodiversità, poiché questi piccoli insetti sono considerati i più importanti impollinatori di piante dell’Europa centrale.

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Nuove molecole farmaceutiche dalla chimica in piccole gocce

Nuove molecole farmaceutiche dalla chimica in piccole gocce

Un team internazionale di ricercatori ha messo a punto un metodo per produrre e identificare in modo rapido e sostenibile...

nanotecnologie-sei-laboratori-di-ricerca-nel-progetto-delluniversita-bicocca

Nanotecnologie: sei laboratori nel progetto dell'Università Bicocca

Il progetto NanoCosPha, cofinanziato da Regione Lombardia, per sviluppare cosmetici e prodotti per la medicina di precisione innovativi e a...

Bioair

Intervista esclusiva a BioAir

Eugenio Cesana, PM del marchio leader di apparecchiature per il controllo della contaminazione racconta le innovazioni introdotte in risposta alle...

Share This