Micropipette Acura® 826 manual XS: la metrologia al servizio della ricerca

13 Aprile 2022
Micropipette Acura 826 manual XS: la metrologia al servizio della ricerca

La linea di pipette Socorex Acura® manual 826 XS, ben consolidata nel mercato, è stata progettata riflettendo con attenzione sulle aspettative e i bisogni dei ricercatori scientifici più esigenti, allorquando la linea Acura® manual 825 era già affermata nei laboratori.

Rispetto agli strumenti della linea che l’ha preceduta, gli otto modelli della famiglia Acura® manual 826 XS sono caratterizzati da lunghezza dell’asta più contenuta, punta dell’espulsore più sottile, peso ridotto (il peso, variando in base al modello, è compreso tra 83 e 88 grammi ed è tra i più leggeri sul mercato) e attivazione più morbida; conservano al tempo stesso le caratteristiche ergonomiche straordinarie che hanno contribuito al successo della sorella maggiore.

 

Il rapporto forma/dimensione ottimizzato, garantisce una ‘direzionabilità’ superiore che migliora la precisione del movimento, caratteristica, questa, particolarmente apprezzabile quando è necessario raggiungere il contenuto di microprovette o erogare un liquido nell’apertura stretta di una micropiastra. La tenuta a labbro sullo stantuffo e le nuove molle consentono il pipettaggio ultra-dolce, riducendo in tal modo l’affaticamento della mano durante il lavoro. Gli arresti precisi dello stantuffo permettono di distinguere chiaramente tra corsa e sovracorsa, questa caratteristica determina le prestazioni metrologiche imbattibili della pipetta.

 

Il display del volume, situato nella parte anteriore, con le cifre in contrasto, risulta essere sempre visibile sia nella mano destra che nella sinistra. L’espulsione del puntale non è mai stata così semplice, grazie all’attivazione tramite il grande pulsante ammortizzato che permette una posizione confortevole del pollice. Il sistema brevettato di regolazione dell’estensione dell’asta denominato Justip consente di accogliere ed espellere in modo ottimale una vasta gamma di puntali. Il vantaggio è chiaramente una maggiore flessibilità nella scelta dei puntali grazie all’assenza di vincoli.

 

L’accurata selezione dei materiali e la fabbricazione ineccepibile sono alla base della robustezza e della longevità di questa linea di micropipette, tali caratteristiche contribuiscono a loro volta a ridurre al minimo la necessità di manutenzione. Gli strumenti possono essere infatti smontati e puliti (la pulizia profonda si ottiene tramite la sterilizzazione in autoclave degli strumenti completamente assemblati, a 121°C / 250 °F per 20 minuti), mentre le parti usurate possono essere sostituite, le parti di ricambio sono normalmente fornibili per decenni. Questo evita di generare rifiuti, assicurando pertanto il rispetto per l’ambiente, cosa assolutamente non scontata con strumenti low cost.

Attualmente, l’acquisto di micropipette a basso costo viene erroneamente percepito come un risparmio. Tuttavia, gli importi spesi in sostituzioni entro breve tempo eccedono di gran lunga quanto investito in strumenti durevoli. Pertanto, optare per uno dei prodotti economici si dimostrerà presto una decisione di acquisto onerosa per chi gestisce un laboratorio. Rotture, interruzioni del lavoro, manutenzione difficile e parti non sostituibili sono solo alcuni degli svantaggi incontrati con tutti i prodotti di basso profilo. Nel frattempo, le loro prestazioni in termini di accuratezza e precisione giocheranno spesso un ruolo avverso, rispetto alla necessità di poter contare su strumenti di precisione capaci di garantire l’affidabilità di tutte le operazioni di dosaggio e trasferimento di liquidi.

 

In caso di necessità, l’utilizzatore può provvedere autonomamente alla calibrazione grazie al sistema di calibrazione rapida swift-set (operazione peraltro non necessaria dopo il passaggio in autoclave), che con la sua chiave integrata e il suo meccanismo di serraggio protetto da un sigillo adesivo, fa dimenticare tediose procedure obsolete. Questa semplicità si dimostra particolarmente utile per i laboratori che eseguono le proprie manutenzioni e calibrazioni autonomamente.

Ogni strumento è dotato di un numero di matricola e lascia Socorex corredato del proprio certificato CQ individuale, attestante il superamento dei severi controlli delle prestazioni e i valori ottenuti, in conformità alla norma ISO 8655. È altresì possibile richiedere una calibrazione secondo la norma ISO 17025 (Accredia/LAT) per uno strumento nuovo se necessario.

La garanzia di tre anni, sulla linea di pipette Acura® manual 826 XS, rilasciata in fabbrica è ulteriore garanzia dell’affidabilità dei prodotti a lungo termine.

 

Per maggiori informazioni o una panoramica completa dei prodotti Socorex per il dosaggio liquidi di precisione, consultate www.socorex.com

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

A Powtech 2022 tecnologie, processi e packaging delle polveri

A Powtech 2022 tecnologie, processi e packaging delle polveri

A Norimberga la fiera leader per il trattamento, l’analisi e la movimentazione di prodotti in polvere, granulati e solidi sfusi...

Eusoft

Eusoft presenta: Lab of the Future

Dopo un evento alla Microsoft House, Eusoft continua a parlarci della laboratory informatics di domani nel II incontro 'LIMS DATA...

Benvenuti nella nuova Viscometria

Benvenuti nella nuova Viscometria

Con i nuovi viscosimetri cinematici SVM 1001 di Anton Paar è possibile analizzare campioni in 5 minuti o meno, in...

Share This