Starlab: uno sguardo indietro a un quarto di secolo di storia della scienza e dell’impresa

25 Ottobre 2023
Starlab

Che si tratti di decodificare il genoma umano, di sperimentare una tecnologia di riprogrammazione cellulare o di sviluppare un vaccino che salvi milioni di vite, di solito tutto inizia con strumenti e tecniche semplici, una piastra di Petri e un puntale.


Puntali per pipette come TipOne di Starlab, produttore di articoli da laboratorio con sede ad Amburgo, sono molto più di un semplice pezzo di plastica. Sono le fondamenta del processo scientifico, i primi passi sulla strada per cambiare il mondo.

Con il suo 25° anniversario, il Gruppo Starlab, specializzato in tecnologie per il “Liquid Handling” e consumabili da laboratorio, celebra non solo una storia di successi e il compleanno dei puntali TipOne, Ma anche i progressi e le innovazioni che ha portato nel settore del laboratorio.

 

“Nel corso degli anni ci siamo concentrati sullo sviluppo di soluzioni innovative che rispondono alle esigenze della ricerca e dell’analisi. Lavorando a stretto contatto con scienziati e professionisti, abbiamo sviluppato prodotti che aumentano l’efficienza, migliorano l’accuratezza e ottimizzano i flussi di lavoro del laboratorio. I nostri prodotti si sono affermati come partner affidabili in numerose aree di ricerca”, afferma Klaus Ambos, CEO di Starlab International GmbH. “Guardiamo con orgoglio alla nostra eredità e a tutto ciò che gli scienziati hanno ottenuto con l’aiuto dei nostri prodotti. Ma il nostro lavoro non è ancora finito”, aggiunge.

 

1998, una svolta nel settore delle pipette: la nascita di TipOne

Venticinque anni fa, TipOne ha rivoluzionato il mondo delle pipette e ha stabilito un nuovo standard di compatibilità e facilità d’uso. Prima dell’introduzione di TipOne, nel maggio 1998, i ricercatori e i tecnici di laboratorio avevano dovuto affrontare il problema dell’incompatibilità dei puntali delle pipette. I diversi modelli di pipette dei vari fornitori causavano problemi di adattamento dei puntali. “Starlab ha avuto un’idea visionaria: sviluppare puntali per pipette compatibili con tutte le pipette più comuni. TipOne è nato nel maggio 1998”, commenta Ambos. “Da quel momento, per la prima volta, ricercatori e tecnici hanno potuto utilizzare un unico puntale che si adattava perfettamente alle loro pipette, indipendentemente dal produttore. Da allora, TipOne ha dimostrato di essere un compagno affidabile nei laboratori di tutto il mondo ed è diventato un’icona. Un’innovazione unica che ha ottimizzato i flussi di lavoro, aumentato l’efficienza e migliorato la precisione del pipettaggio”. Oggi le strutture di ricerca di tutto il mondo utilizzano TipOne quotidianamente.

 

Venticinque anni di viaggio sostenibile

Nel 2014, l’innovazione successiva: Starlab ha introdotto il sistema di ricarica dei puntali sterili TipOne come alternativa economica ed ecologica al puntale sterile monouso. Il sistema di ricarica sterile soddisfa le elevate esigenze di ogni laboratorio in fatto di puntali e filtri ad alta purezza. Klaus Ambos: “In questo modo permettiamo agli scienziati di lavorare in modo ancora più più consapevoli dell’ambiente. Con il puntale da 1 ml completamente ridisegnato, siamo riusciti a ridurre il consumo di polipropilene per puntale di circa il 40 per cento rispetto al modello precedente e ridurre in modo significativo le dimensioni d’imballaggio”. Nei primi cinque anni dall’introduzione del sistema TipOne riprogettato, Starlab ha risparmiato circa 515 tonnellate di plastica.

 

Le tre R per un futuro green: Reduce, Reuse, Recycle

Starlab sta dando forma a un’altra tendenza della scienza. All’insegna dell’etica della riduzione, del riutilizzo e del riciclo, l’azienda porta il tema della sostenibilità e del riciclo nell’industria. Da oltre 20 anni, Starlab promuove attivamente la conservazione della plastica con il suo sistema di puntali per pipette TipOne. Utilizzando rack per puntali riutilizzabili e ricariche a risparmio di plastica, il produttore riduce in modo significativo i rifiuti di plastica. L’intero sistema è realizzato in polipropilene riciclabile, ad eccezione del sacchetto in HDPE per i puntali sfusi. Starlab ha introdotto con successo sistemi di raccolta per la plastica TipOne in vari Paesi. “In qualità di produttori di materie plastiche, abbiamo una responsabilità particolare. Il nostro TipOne Rack può essere riutilizzato più di 100 volte, persino sterilizzato in autoclave per più di 100 volte. Con i nostri sistemi di raccolta, garantiamo che le nostre plastiche vengano riciclate di nuovo. Insieme ai nostri clienti, stiamo lavorando per un futuro più verde”, afferma il CEO di Starlab.

 

Non solo puntali
In un quarto di secolo, il Gruppo Starlab ha costruito un ampio portafoglio di prodotti con filiali in Germania, Francia, Regno Unito e Italia e distributori in tutto il mondo. Oltre ai puntali per pipette, questo comprende materiali di consumo per laboratorio come pipette monocanale e multicanale, materiali di consumo per colture cellulari e PCR, guanti in nitrile e in lattice, nonché un’ampia gamma di strumenti di marca come banchi di lavoro per PCR, centrifughe o miscelatori per uso generale in laboratorio. Starlab offre anche un servizio completo per pipette di tutti i produttori. “Ci sforziamo di sviluppare continuamente soluzioni innovative che soddisfino le esigenze e i requisiti dei nostri clienti. Siamo impazienti di continuare a lavorare a stretto contatto con ricercatori, tecnici e laboratori per superare i limiti di ciò che è possibile fare insieme”, spiega Ambos.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

SLA IIT

SLA: nuove prospettive terapeutiche da una molecola già sperimentata contro la leucemia

Lo studio, coordinato dalla Sapienza e dall’IIT e pubblicato su Nature Communications, ha individuato un possibile approccio terapeutico in un farmaco...

mytho uni pd

Scoperto un nuovo gene che regola l’invecchiamento cellulare e la longevità

Lo studio sul gene Mytho, pubblicato sul Journal of Clinical Investigation, è frutto di una ricerca internazionale guidata dall'Università di...

Microlenti ottiche

Cellule di lievito ingegnerizzate come microlenti biologiche ottiche

La ricerca dell’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti del Cnr di Pozzuoli, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60 Editrice Industriale è associata a:
Anes
Assolombarda

LabWorld

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 59

Se vuoi diventare nostro inserzionista, dai un’occhiata ai nostri servizi.
Scarica il mediakit per maggiori dettagli in merito.

La nostra certificazione CSST WebAuditing

Editrice Industriale è associata a:Anes  Assolombarda