Tecniche di chimica analitica: teoria, applicazione e casi di studio

Il webinar è stato registrato in data 8 Luglio 2021 dalla testata Labworld.it, moderato da Eleonora Viganò

 

L’estrazione in fase solida è la tecnica preparatoria del campione di chimica analitica più consolidata e utilizzata in campo ambientale e alimentare per individuare sostanze inquinanti disperse in matrici complesse e con livelli di concentrazione molto basse.

A causa delle basse concentrazioni, infatti, il campione non può essere analizzato direttamente ma deve essere “preparato”. In questo webinar si analizza, in dettaglio, la tecnica di estrazione in fase solida per la preparazione di campioni di diversa natura ambientali e alimentari.

L’incontro è stato strutturato in modo da offrire una panoramica esaustiva e completa che parte dalla tecnica – spiegata a livello pratico, storico e teorico – fino a trattare esempi pratici applicativi in diverse matrici.

 


Il talk è sponsorizzato da Gilson

Timeline

Introduzione
00:00:00 – Inizio del webinar
00:00:11 – Presentazione di Eleonora Viganò, moderatrice del talk

La parola all’esperto: Pasquale Avino
00:03:55 – SPE: Estrazione in fase solida
In cosa consiste | Prima di procedere | Esempi di applicazione
00:27:48 – SPME: Microestrazione in fase solida
00:29:57 – Attività del laboratorio del Prof. Avino
Lab. di Chimica Analitica del Dipartimento di Agricoltura, Ambiente e Alimenti dell’Università del Molise


La parola allo sponsor: Davide Cipolla, Gilson

00:30:53 – L’utilizzo dell’automazione della SPE nelle analisi alimentari e ambientali
Processo | Automazione
00:42:35 – Esempi di SPE in campo alimentare e ambientale
00:45:40 – Vantaggi e limiti dell’automazione della SPE

Question Time
00:54:17 – Domande
01:04:54 – Conclusioni

Relatori

Avino

Pasquale Avino
Professore Associato di Chimica Analitica dell’Università del Molise

Cipolla

Davide Cipolla
Area Instrumentation Sales Specialist Gilson