BASF e Gruppo Fabbri sviluppano una pellicola protettiva compostabile certificata per l’industria alimentare del fresco

12 Febbraio 2020
Basf

BASF e Gruppo Fabbri hanno sviluppato una pellicola protettiva trasparente e certificata compostabile per l’industria alimentare del fresco. Basandosi su ecovio®, il polimero BASF compostabile certificato, Gruppo Fabbri produce la pellicola protettiva Nature Fresh, dotata di notevole trasparenza ed elasticità.

Carne, pesce, frutta e verdura possono esservi avvolte, manualmente o con l’ausilio di macchine confezionatrici. Un’altra applicazione, oltre a quella del confezionamento alimentare, riguarda il settore del packaging industriale automatizzato.

 

Nature Fresh è la prima pellicola protettiva certificata compostabile in grado di coniugare un’ottima traspirabilità e, dunque, un prolungamento della data di scadenza del prodotto fresco sullo scaffale, con una notevole trasparenza e le eccellenti proprietà meccaniche richieste per il confezionamento automatico. Nature Fresh, inoltre, è conforme alla normativa europea che ne garantisce l’idoneità al contatto alimentare.

Grazie alle sue proprietà, la pellicola mantiene il cibo fresco per un periodo più lungo rispetto a quello garantito da altri prodotti alternativi al PVC, ad esempio il polietilene (PE), impiegati per la formulazione di pellicole trasparenti. Di conseguenza, le emissioni di gas a effetto serra provenienti dagli alimenti prodotti e distribuiti – ma alla fine sprecati – possono essere ridotte. Dopo l’uso, Nature Fresh può essere compostato insieme alla frazione umida dei rifiuti, in un processo sia domestico che industriale, in accordo con le normative vigenti. Così facendo, questa soluzione permette il riciclo organico e supporta la chiusura del ciclo dei nutrienti, nella direzione di un’economia circolare.

La pellicola protettiva estensibile è un film molto sottile e flessibile, prevalentemente utilizzato nel mondo del packaging e impiegato nei processi di stretch-wrap (letteralmente “allunga e avvolgi”). L’avvolgimento può essere fatto sia manualmente, che con macchine confezionatrici automatiche. La pellicola Nature Fresh a base di ecovio® rappresenta l’alternativa compostabile alle pellicole protettive a base di PVC e PE fino ad oggi impiegate per confezionare gli alimenti freschi. Il suo livello di prestazione è del tutto paragonabile a quello di una pellicola in PVC, soprattutto grazie alle sue proprietà meccaniche, come resistenza alla trazione e allungamento alla rottura, e in virtù di trasparenza e aspetti estetici, come il recupero elastico e l’anti-appannamento. Va, inoltre, ricordato come la materia prima ecovio® mostri una miglior trasmissione di vapore acqueo rispetto al PE, un aspetto essenziale nel mondo del packaging del fresco.

Carsten Sinkel del Global Business Development Biopolymers di BASF dichiara: “Stiamo osservando diversi cambiamenti nel mercato. Oggi si cercano alternative al PVC, considerato lo standard di riferimento per le pellicole trasparenti protettive per gli alimenti freschi. I film in PE non hanno prestazioni adeguate e, spesso, accorciano la data di scadenza degli alimenti freschi impacchettati. Questo spreco alimentare porta, indirettamente, a considerevoli livelli di emissioni di gas a effetto serra. Basti pensare che, di tutto il cibo sprecato al mondo, frutta e verdura sono responsabili del 33% delle emissioni di gas ad effetto serra. La nostra soluzione certificata compostabile ecovio® consente di produrre una pellicola protettiva trasparente in grado di prolungare la vita degli alimenti freschi a scaffale e, contemporaneamente, essere compostata dopo l’uso insieme alla frazione organica dei rifiuti, in accordo con la legislazione del Paese”.

La Direttiva Rifiuti dell’Unione Europea promuove le soluzioni in grado di ridurre lo spreco alimentare e aumentare la raccolta di rifiuti organici. Per realizzare la sintesi perfetta tra materia prima sostenibile ed eccellenti proprietà di packaging e facilità di confezionamento, BASF e Gruppo Fabbri hanno unito le competenze e sviluppato una pellicola protettiva trasparente che può essere facilmente impiegata anche sulle macchine avvolgitrici automatiche.

Stefano Mele, CEO di Gruppo Fabbri dichiara: “Il nuovo modo di Gruppo Fabbri di intendere la sostenibilità prevede di combinare la soluzione Nature Fresh con le nostre nuove macchine avvolgitrici Automac NF. In questo modo, l’industria del packaging alimentare otterrà un doppio vantaggio: una pellicola estensibile innovativa e la sua facilità di utilizzo. Così facendo, inoltre, la nostra nuova pellicola compostabile certificata potrà essere usata insieme a vassoi ed etichette dello stesso genere, in modo da ottenere un packaging interamente compostabile.”

Gruppo Fabbri propone il film Nature Fresh in quattro differenti formati: bobine per avvolgimento manuale o automatico sulle confezionatrici impiegate dall’industria alimentare, cutter box utilizzati in hotel, ristoranti e servizi di catering, bobine jumbo per i trasformatori e bobinette per l’uso domestico manuale dedicate al consumatore finale.

 

Fonte: Media contact BASF Italia e Gruppo Fabbri

ARTICOLI CORRELATI

OpenFoodTox

Aumentano i dati sui pericoli chimici in alimenti e mangimi

L'EFSA ha aggiornato la sua banca dati OpenFoodTox, che ora comprende dati sulla tossicità di quasi 5000 sostanze chimiche

Cioccolato

Non sai resistere al cioccolato? Bruker FT-NIR per il controllo qualità nell'industria dolciaria

A causa dell'attuale prezzo elevato, i produttori di cioccolato richiedono un metodo efficiente, affidabile e rapido per il controllo del...

Bruker

Bruker Optics: soluzioni per l'industria alimentare

La spettroscopia a infrarossi è una tecnica consolidata e oggi un importante elemento di controllo della qualità nell'industria alimentare

Pin It on Pinterest

Share This