Fiera A&T 2021: suite digitale con il plus della socializzazione

28 Gennaio 2021
Fiera

Collegandosi a una piattaforma digitale i visitatori non solo potranno conoscere le ultime novità legate all’innovazione delle imprese manifatturiere italiane, ma avranno l’opportunità di interagire ed entrare direttamente dentro fabbriche 4.0 attraverso i virtual tour interattivi degli espositori

 

La Fiera Internazionale A&T, dedicata a Innovazione, Tecnologie e Competenze 4.0, è stata l’ultima manifestazione organizzata in presenza, a Febbraio 2020, prima della pandemia.
Un anno dopo, in una versione completamente rinnovata e digitalizzata, aprirà il calendario fieristico italiano.

Un modello di evento cambiato rispetto alla modalità di accesso da parte del grande pubblico e di fruizione sotto il profilo dei contenuti, ma invariato rispetto ai pillar che da sempre hanno contraddistinto la Fiera A&T:

• Esposizione di Tecnologie

• Formazione e Condivisione di Competenze

• Aggiornamento e Confronto tra operatori, mercato e istituzioni

La vera novità della 15° edizione di A&T, in programma dal 10 al 12 Febbraio, è rappresentata dall’innovativa piattaforma messa a disposizione di espositori e visitatori, un nuovo format digitale che tutela la piacevolezza del rapporto umano, con un’impostazione diversa e innovativa rispetto quanto realizzato da altre fiere.

L’obiettivo è quello di mettere a proprio agio le persone che nei giorni di Fiera saranno coinvolte e impegnate sia in frangenti di business e di scambio informativo sia in momenti di aggiornamento e di condivisione di casi e soluzioni innovative e di trasferimento di competenze verticali.

L’ascolto preventivo attuato in questi mesi da parte di A&T nei confronti di imprenditori, manager e tecnici che riconoscono la Fiera come interlocutore serio e credibile nell’ambito dell’innovazione industriale, ha portato gli organizzatori a realizzare una comunicazione attenta e puntale verso il mondo delle imprese italiane, organizzando incontri online e aggiornamenti sugli scenari che si stavano disegnando.

Una scelta che ha premiato viste le importanti adesioni già raccolte per la prossima edizione da parte degli espositori tra i quali Hp, Fanuc, Beckhoff, Vision Engineering, Pcb Piezotronics, Hbk, Optoprim, Scaglia Indeva, Angelantoni, Comsol, Ateq Italia, Lcs Automation, Universal Robots. Sono nate e si sono consolidate anche collaborazioni e partnership importanti come quelle con Accredia, Anfia, Cluster Fabbrica Intelligente, Cluster Tecnologico Nazionale Aerospace, Cluster Tecnologico Nazionale “Trasporti Italia 2020″, i Competence Center, SIRI, le principali Università e Politecnici italiani, l’Istituto Nazionale per il Commercio Estero.

Un riconoscimento valoriale legato a una proposta fieristica capace di favorire il dialogo, il networking, la conoscenza e l’esperienza all’interno di uno spazio digitale vivo e interattivo. Gli espositori attraverso la piattaforma online avranno l’opportunità di vedere i visitatori, cercare con loro un contatto, invitandoli nei loro stand in una situazione dinamica e sicura.

L’aspetto sfidante è dato dal fatto che ciascun espositore potrà ingaggiare l’interesse del visitatore e portarlo dentro un ecosistema in cui sarà possibile il dialogo one to one o one to many o ancora un viaggio interattivo direttamente all’interno dell’azienda, mostrando in tempo reale robot, linee, showroom e macchine al lavoro.

Quello che non cambia è il DNA della Fiera A&T caratterizzato da sempre dall’esposizione di tecnologie all’avanguardia, focalizzata sulla manifattura evoluta, con particolare attenzione alle PMI e dalla formazione di competenze e dal transito circolare di conoscenze ed esperienze, capaci di rafforzare la specializzazione e la visione di un’industria moderna, digitale e competitiva.

Abbiamo completato un calendario di appuntamenti con esperti dell’industria e dell’accademia che sapranno trasmettere innanzitutto un messaggio positivo alle tante aziende che ci seguono, per ragionare insieme come ripartire grazie all’impulso delle tecnologie innovative” ha dichiarato Luciano Malgaroli, Ceo della Fiera A&T che aggiunge: “per digitalizzarsi, soprattutto le PMI, devono innanzitutto individuare cosa hanno bisogno per dare vita a un’azienda snella, veloce, innovativa e attenta a sicurezza e sostenibilità che è l’unico modo per riuscire a mantenere alto il livello di competitività produttiva, soprattutto a fronte dei grandi cambiamenti che stiamo attraversando“.

Tra i temi trattati nella tre giorni ampio spazio troveranno i big data e la cybersecurity, la sensoristica IoT, le misure e le prove per l’affidabilità dei prodotti e dei processi, la simulazione e sviluppo prodotto end-to-end, la robotica collaborativa, l’AI, il lean manufacturing e tre progetti speciali: additive manufacturing, packaging ed eco industrial design, automotive e aerospace

“L’idea – spiega il Ceo di A&T, Malgaroli – è sempre quella di offrire soluzioni pratiche basate su quelle tecnologie abilitanti e pensate per le singole aziende di specifiche filiere strategiche come l’automotive, l’aerospace, la chimica, il pharma, la cosmetica, l’alimentare, il food and beverage, la meccanica, l’energy”.

Gli eventi vengono progettati dal Comitato Scientifico Industriale di A&T, guidato dal Presidente Alberto Baban, con la collaborazione di rappresentanti di primarie aziende, fornitori e utilizzatori di soluzioni innovative. Durante la manifestazione si potrà interagire con esperti, tecnici e manager che spiegheranno in pratica come si digitalizza un processo produttivo. Se la vera sfida per le aziende è quella di saper leggere i dati, interpretarli e agire di conseguenza, da 10 al 12 Febbraio 2021, sarà possibile capire nella pratica come farlo grazie ai 5 focus che caratterizzano la Fiera: progettazione, produzione, affidabilità (misure e prove), logistica integrata, digitalizzazione. Il programma formativo è stato realizzato anche grazie al sostegno della CCIAA di Torino.

Tre i grandi eventi in programma nel ricco programma della 15°edizione di A&T: Premio innovazione

10 Febbraio, ore 10: Convegno di Apertura, con la presentazione di dati e analisi sul processo digitale delle PMI nell’era della pandemia, a cura di Osservatori Digitali del Politecnico di Milano.

11 Febbraio, ore 14.00: Convegno Nazionale dei Competence Center

12 Febbraio, ore 14.30: Premio Innovazione 4.0 dove verrà premiato il miglior progetto tra i circa 60 selezionati dal Comitato Scientifico tra i circa 200 presentati da parte di imprese, start-up, università e centri di ricerca.

La Fiera A&T ha l’importante compito di stare al fianco del Sistema Paese – ha dichiarato il Presidente del CSI di A&T Alberto Babanabbiamo da cogliere la grande opportunità del Recovery Fund applicata alle logiche della transizione 4.0. Il sistema produttivo italiano, e in particolare le piccole aziende, si trova con l’esigenza non più procrastinabile di riconvertire o implementare i propri modelli aziendali e i cicli produttivi per recuperare competitività: sono necessari investimenti in innovazione per vincere la sfida della competizione globale e al tempo stesso occorre mantenere l’unicità della tradizione, del lavoro e della ricchezza diffusa sui nostri territori“. (Fonte: Ufficio Stampa A&T)

 

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Shimadzu

Contribuire al benessere della società attraverso la scienza e la tecnologia

E’ questo l’obiettivo di Shimadzu Corporation che produce un’ampia gamma di strumenti analitici indispensabili per la ricerca, lo sviluppo...

IA

Applicazioni di IA nel farmaceutico

Nell'articolo precedente "Quello che le macchine apprendono" abbiamo conosciuto i concetti fondamentali dell'intelligenza artificiale. In questo articolo vedremo quali...

Curevac

Risultati deludenti per il vaccino tedesco CureVac

L’Ue e l’Italia dovranno rinunciare, almeno per il momento, al vaccino Curevac, che ha dimostrato una bassa efficacia contro il...

Share This