Gli analizzatori portatili che aiutano a migliorare l’efficienza degli impianti industriali

4 Luglio 2023
portatili

Nel talk B2Better di giugno sono stati approfonditi i vantaggi delle strumentazioni portatili per il controllo dei gas di combustione, una soluzione efficace e versatile per rendere le nostre industrie sempre più sostenibili.

 

Un nuovo digital talk del format B2Better – webinar organizzati da LabWorld.it e IndustryChemistry.it, dedicati agli esperti di settore – si è tenuto lo scorso 28 giugno. In questo ultimo incontro online si è parlato di emissioni industriali e sostenibilità ambientale, ovvero come ottimizzare l’efficienza degli impianti industriali, utilizzando innovative strumentazioni di analisi per rispettare i limiti previsti per legge di emissioni inquinanti.

Ospiti dell’appuntamento di giugno sono stati Silvia Mosca, ricercatrice dell’IIA-CNR e Luca Laudi, product specialist di Testo Spa.

Controllare le emissioni inquinanti rappresenta una fase fondamentale nella gestione delle produzioni industriali, perché da questo dipende la tutela dell’ambiente, ma anche la capacità delle industrie di programmare le proprie attività in modo più sostenibile e moderno. Riuscire a raggiungere negli impianti industriali degli alti standard di sostenibilità ambientale, comporta di certo un coinvolgimento degli operatori come primi protagonisti in quel percorso articolato della transizione ecologica in cui ci stiamo avviando. D’altra parte, essendo un passaggio strettamente legato alla qualità dell’aria, ha delle ricadute che interessano direttamente anche tutti i cittadini. Può sembrare un obiettivo particolarmente ambizioso, ma ripensare i contesti industriali, anche quelli più energivori, in termini di sostenibilità ambientale, è possibile grazie a innovative e interessanti soluzioni tecnologiche.

Per capire quali sono le prospettive e i margini di miglioramento in questo settore, durante il talk sono stati approfonditi i principali aspetti legati al controllo delle emissioni, dalle caratteristiche degli inquinanti ai metodi di misura e alle applicazioni tecnologiche.

Nella prima parte del webinar, la Dr.ssa Silvia Mosca dell’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Consiglio Nazionale delle Ricerche, esperta di microinquinanti organici ed emissioni industriali, ha introdotto al quadro legislativo nazionale in tema di inquinanti, specificando le linee d’azione in cui sono articolate le normative italiane per la prevenzione dell’inquinamento atmosferico; ha illustrato i principali inquinanti normati, i relativi valori limite di emissione e le prescrizioni per i diversi tipi di impianti; i criteri per il controllo e il monitoraggio delle emissioni, soffermandosi in particolare sui sistemi in continuo e i campionamenti in discontinuo, e i principi di misura.

A seguire, nella seconda parte, si è andati più a fondo nel dettaglio delle tecnologie di analisi degli inquinanti gassosi. Luca Laudi di Testo s.p.a., ha descritto al pubblico le caratteristiche strutturali di un tipico analizzatore di gas di combustione, le diverse tipologie di queste strumentazioni in base alle tecniche di analisi utilizzate, che possono variare dal contesto laboratoristico a quello industriale, con le opzioni tra i sensori di gas; quale è la procedura di campionamento, che nel caso dei gas di solito viene eseguita a secco, le principali tecniche di misura. Infine, quali sono le peculiarità degli analizzatori di questo tipo nella versione portatile, i contesti di applicazione, che possono andare dalle caldaie alle turbine a gas e ai bruciatori o forni ad alta temperatura.

I vantaggi nell’uso di questi analizzatori per il monitoraggio delle emissioni industriali sono molteplici. Grazie a questi dispositivi di ultima generazione, infatti, si riesce a garantire quegli alti livelli di sostenibilità, necessaria per implementare l’efficienza degli impianti industriali, non solo ambientale, ma in definitiva anche economica.

L’incontro si è chiuso con una vivace partecipazione degli spettatori online, che, come di consueto, hanno potuto porre delle domande agli ospiti, in particolare sulle differenze tra le metodiche di monitoraggio e, soprattutto, su aspetti pratici dell’utilizzo degli analizzatori portatili.

Arrivederci a Settembre con i prossimi B2Better!

articolo a cura di Marco Milano

 

Per approfondire l’argomento proponiamo qui di seguito la registrazione del talk

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Technology Days

Hamamatsu Photonics Italia vi invita al Technology Days Hamamatsu!

Unitevi a noi in uno degli eventi principali di Hamamatsu Photonics Italia, per una giornata ricca di approfondimenti con esperti...

PURELAB flex 3

La sostenibilità nel settore scientifico: il ruolo chiave dei sistemi di purificazione dell'acqua

ELGA Labwater ha progettato un nuovo sistema di purificazione dell'acqua, PURELAB flex 3, che offre numerosi vantaggi in termini di...

carbonio atmosferico FEM lavarone

Il ruolo delle foreste nella rimozione del carbonio atmosferico, lo studio su Nature

Anche il Trentino con la Fondazione Edmund Mach nello studio che ha riguardato oltre un milione di rilevazioni da satellite...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60 Editrice Industriale è associata a:
Anes
Assolombarda

LabWorld

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 59

Se vuoi diventare nostro inserzionista, dai un’occhiata ai nostri servizi.
Scarica il mediakit per maggiori dettagli in merito.

La nostra certificazione CSST WebAuditing

Editrice Industriale è associata a:Anes  Assolombarda