Rapporto Ambiente SNPA 2023: bene le rinnovabili, raccolta differenziata e controlli

21 Febbraio 2024
rapporto ambiente Snpa 2023

Ancora da lavorare su consumo di suolo, gas serra e rifiuti speciali. Il Sistema Nazionale per la Protezione Ambientale – SNPA – presenta i dati sugli obiettivi ambientali europei e i trend nazionali.

 

Un Paese in linea con gli obiettivi europei e di sviluppo sostenibile per la produzione di energia da fonti rinnovabili, che raggiunge buoni livelli di raccolta differenziata dei rifiuti e diminuisce lo smaltimento in discarica. Continua il lento miglioramento della qualità dell’aria, soprattutto del particolato PM 2,5 , buoni risultati con l’agricoltura biologica, aumentano i controlli agli impianti produttivi.

Meno bene la situazione delle emissioni di gas serra, l’incidenza del turismo sui rifiuti urbani, la produzione di rifiuti speciali e il consumo di suolo. Stabile la situazione dei piani di adattamento ai cambiamenti climatici, della gestione delle aree protette e del rumore.

È questo il quadro nazionale che emerge dal quarto Rapporto Ambiente SNPA, presentato oggi a Roma alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della sicurezza energetica Gilberto Pichetto Fratin: un’analisi in 21 punti sullo stato dell’ambiente in Italia, per capire quali trend stanno andando nella direzione giusta e quali no, cosa risulta stabile, quali elementi andrebbero maggiormente indagati e migliorati. Un quadro complessivo buono, ma che richiede attenzione e impegno costanti. Una sezione del Rapporto è dedicata alle migliori azioni messe in campo dal Sistema nazionale SNPA (composto da Ispra e dalle Agenzie ambientali ARPA/APPA) sulle principali tematiche ambientali.

Gli indicatori che popolano il Rapporto Ambiente SNPA sono utili a monitorare gli obiettivi fissati dal Green Deal europeo, dall’Agenda 2030, dalla Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile e dall’Ottavo programma d’azione ambientale

  • Indicatori con un trend positivo: energie rinnovabili, agricoltura biologica, raccolta differenziata, rifiuti smaltiti in discarica, PM 2,5, controlli SNPA agli impianti produttivi
  • Indicatori con un trend stabile: cambiamenti climatici, rifiuti urbani, rumore, aree protette terrestri e marine
  • Indicatori con un trend negativo: emissioni gas serra, consumo di suolo, PM 10, incidenza del turismo sui rifiuti urbani, rifiuti speciali
  • Indicatori con un trend non definibile ma stato buono: stato chimico delle acque sotterranee, stato chimico di laghi e fiumi

Una sintesi del rapporto è consultabile qui. La versione integrale del Rapporto Ambiente SNPA 2023 è disponibile qui

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

analizzatori di combustione testo

Riduzione sostenibile delle emissioni e dei costi energetici con gli strumenti di misura Testo

Con gli analizzatori di combustione testo 340 e testo 350 è possibile eseguire misure precise in modo affidabile. Per una...

Technology Days

Hamamatsu Photonics Italia vi invita al Technology Days Hamamatsu!

Unitevi a noi in uno degli eventi principali di Hamamatsu Photonics Italia, per una giornata ricca di approfondimenti con esperti...

PURELAB flex 3

La sostenibilità nel settore scientifico: il ruolo chiave dei sistemi di purificazione dell'acqua

ELGA Labwater ha progettato un nuovo sistema di purificazione dell'acqua, PURELAB flex 3, che offre numerosi vantaggi in termini di...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60 Editrice Industriale è associata a:
Anes
Assolombarda

LabWorld

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 59

Se vuoi diventare nostro inserzionista, dai un’occhiata ai nostri servizi.
Scarica il mediakit per maggiori dettagli in merito.

La nostra certificazione CSST WebAuditing

Editrice Industriale è associata a:Anes  Assolombarda