Rilevamento di frodi nel settore ittico tramite Real-Time PCR

27 Novembre 2019
Real-Time PCR

Il pesce è tra gli alimenti più contraffatti. Le differenze tra un filetto di merluzzo e un pangasio, più economico, sono appena visibili ad occhio nudo. Sono pertanto necessari sistemi analitici adeguati come la real-time PCR per poter identificare senza dubbio i prodotti ittici

 

Nel corso degli anni, diversi studi hanno dimostrato che l’adulterazione è molto diffusa nel settore ittico. Le specie ittiche più costose come il merluzzo, la sogliola o il tonno rosso sono talvolta sostituite con specie più economiche.

 

L’analisi di campioni a base di pesce nei ristoranti di Bruxelles ha rivelato che uno su tre piatti di pesce non corrispondeva a quanto dichiarato nel menu e uno studio canadese ha dimostrato che quasi il 50% dei campioni era etichettato erroneamente.

Il problema dei prodotti ittici è la lunga catena di produzione che va dalla cattura alla sfilettatura, alla trasformazione e alla vendita, che spesso coinvolge numerosi intermediari di diversi paesi. Inoltre, alcune specie ittiche sono difficili da distinguere anche per gli esperti e per molte specie sono in uso nomi diversi. Al fine di garantire informazioni trasparenti per i consumatori, nonostante queste difficoltà, i prodotti della pesca devono essere etichettati sia con il nome commerciale che con il nome scientifico secondo il regolamento EU n. 1379/2013. Gli impianti di trasformazione del pesce e i commercianti sono tenuti a garantire un’etichettatura corretta e pertanto devono eseguire analisi adeguate. Il metodo di scelta in questo caso è la real-time PCR, sistema rapido e specifico per l’analisi del DNA.

Il kit della linea SureFood® FISH ID comprende test real-time PCR per l’identificazione di specie ittiche e consente di individuare, tra gli altri, salmone, merluzzo carbonaro, trota, ippoglosso, eglefino, pollack, merluzzo bianco, merlano e bonito. L’analisi fornisce risultati in sole 2 ore e non richiede conoscenze di biologia molecolare. I kit contengono un controllo di amplificazione integrato (IAAC) e possono essere utilizzati con tutti i comuni dispositivi real-time PCR.

 

Fonte: R-Biopharm

 

 

ARTICOLI CORRELATI

genomica

Ricerca Ue, colture più produttive con l’aiuto della genomica

Una nuova rivoluzione verde, basata sull’uso della genomica, per affrontare il cambiamento climatico, aumentare la sicurezza...

Nutriswiss

Nutriswiss fissa gli standard con il nuovo impianto di raffinazione

La distillazione a percorso breve preserva le preziose sostanze nutritive e impedisce la formazione di contaminanti da...

Arla Foods

Arla Foods analizza il consumo energetico con un sensore di flusso

Il sensore FlexFlow® di Baumer convince per la facilità di installazione e il monitoraggio efficiente della velocità di flusso...

Pin It on Pinterest

Share This