Analisi del pet food tramite spettroscopia FT-NIR

4 Maggio 2020
analisi

Chiunque possiede un animale domestico lo considera parte integrante della propria famiglia.
Per questo motivo i consumatori si affidano a marchi che garantiscono la migliore qualità per il loro animale. Poiché animali di razza, taglia ed età diverse hanno spesso bisogno di un profilo nutrizionale particolare nella loro dieta, i produttori di alimenti per animali da compagnia devono fornire una grande quantità di prodotti diversi, cercando di mantenere un costo di produzione accettabile.

DALLE MATERIE PRIME AI PRODOTTI FINITI
La sfida più grande nella produzione di alimenti per animali domestici è quella di mantenere costanti le diverse ricette a seconda della disponibilità delle materie prime.

Spesso viene riscontrata un’enorme variabilità da lotto a lotto a seconda della provenienza o della stagione; per cui, alimentare i programmi di formulazione con dati compositivi validi è essenziale e un’analisi rapida e accurata, che fornisca risultati in pochi secondi, può aiutare a tenere traccia del processo di produzione.

La spettroscopia nel vicino infrarosso è utilizzata in agricoltura da molti decenni per l’analisi dei principali componenti come l’umidità, il grasso e le proteine. È veloce e sicura poiché richiede poca o nessuna preparazione del campione, né sostanze chimiche o gas pericolosi. Tramite la tecnica FT-NIR è possibile analizzare in modo rapido la materia prima in ingresso, anche dal personale di produzione, così come il prodotto finito prima che venga imballato. I parametri misurabili comprendono umidità, grasso, proteine, fibre, ceneri e amido.

CAMPIONAMENTO E MISURAZIONE
pet foodPer quanto riguarda i campioni solidi come le materie prime ed i prodotti finiti per animali domestici, si utilizzano delle tazze con un fondo in quarzo che vengono posizionate sulla sfera di integrazione dello spettrometro MPA II o TANGO-R. In questo modo il prodotto ha una superficie uniforme e si riescono ad ottenere risultati altamente riproducibili facendolo ruotare durante la misurazione tramite un portacampioni rotante. Per quanto riguarda i campioni liquidi come oli e grassi vengono utilizzati dei vials di vetro da 8 mm di diametro e misurati nel vano campione dell’MPA II o TANGO-T.

ANALISI DELLA QUALITA’ DEI GRASSI
Il contenuto di grassi negli alimenti per animali domestici deriva principalmente dalla fonte proteica (ad es. il grasso del pollame), ma anche da grassi aggiunti, ad es. lardo, olio vegetale o di pesce. Gli alimenti per animali domestici di qualità utilizzano delle fonti di grasso di qualità e garantiscono un livello ottimizzato di omega-3. In questo caso la spettroscopia FT-NIR può aiutare a determinare la quantità di EPA, DHA e omega-3 totali negli oli di pesce. Inoltre, si può analizzare la qualità del grasso in generale in termini di acidi grassi trans (TFA), acidi grassi liberi (FFA) e di composizione degli acidi grassi.

CALIBRAZIONI PRONTE ALL’USO
Su richiesta è disponibile un set completo di calibrazioni universali per l’analisi delle materie prime e dei prodotti finiti nell’industria del pet food e per vari oli e grassi commestibili.

 

Clicca qui per avere maggiori informazioni.

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

test ELISA

Nuovo test ELISA per Florfenicolo di R-Biopharm

Il neonato test ELISA di R-Biopharm Nederland risponde ai requisiti imposti dalle diverse legislazioni per questo antibiotico e alle necessità...

Joint venture Endress+Hauser e Hahn-Schickard per sviluppare dispositivi e metodi per analisi molecolari veloci

Joint venture per analisi molecolari veloci

Endress+Hauser e Hahn-Schickard uniscono le forze per sviluppare dispositivi e metodi per analisi molecolari veloci dando vita a...

chimica analitica

Grande partecipazione e interesse per l'ultimo talk B2Better sulla chimica analitica

La chimica analitica è stato il tema al centro del quinto appuntamento dei digital talk B2Better, webinar...

Share This