Analizzatori Bruker per latte e prodotti lattiero caseari

20 Aprile 2020
Analizzatori Bruker

Gli analizzatori Bruker per i prodotti lattiero caseari comprendono sia strumenti con un unico sistema di campionamento con computer touchscreen integrato, sia analizzatori multicanale, che analizzatori di processo.
Qualsiasi tipologia di latte o prodotto lattiero caseario può essere analizzato per questi scopi:

• controllo qualità delle materie prime in ingresso per ottimizzarne l’utilizzo
• incremento della qualità delle produzioni grazie ad un controllo più frequente
• miglioramento dell’efficienza del laboratorio e della produzione
• prevenzione di campioni fuori specifica
• verifica del prodotto finale in accordo con le linee guida

Analisi di qualsiasi campione in ogni momento
L’utilizzo degli analizzatori Bruker permette di effettuare analisi quantitative accurate e precise di grasso, proteine, lattosio, RSM, ecc, in ogni fase della produzione, dal ricevimento delle materie prime al rilascio del prodotto finito. L’analisi richiede pochi secondi indipendentemente dal fatto che il prodotto sia liquido, semi solido o solido.

Analizzatori FT NIR pre-calibrati per implementazione immediata
Gli analizzatori NIR Bruker per latte e prodotti lattiero caseari sono forniti con calibrazioni pronte all’uso di
implementazione immediata per:

• latte crudo
• latte pastorizzato, UHT e microfiltrato (intero o scremato)
• siero e siero concentrato
• panna
• latte, siero e panna in polvere
• formaggi sia freschi che stagionati
• burro (salato e non)
• yogurt, dessert e gelati
• bevande al latte
• bevande di soia o cereali (orzo, miglio, Kamut, etc)

Migliora il tuo business
La lettura è rapida ed accurata e può essere effettuata sia da personale di laboratorio che di produzione.
Il risultato è un incremento del numero di campioni analizzati ogni giorno, rispetto all’analisi con metodi tradizionali. L’aumento della frequenza dei controlli si traduce rapidamente in un risparmio di costi, dovuto a:

• precisa standardizzazione del latte
• controllo accurato del grasso nella panna
• ottimizzazione della umidità in polveri, yogurt e burro
• stretto controllo su grasso, proteine e residuo secco in letti fluidi per produzione latte in polvere
• aggiustamento in tempo reale di grasso e umidità in cagliate e formaggi anche caldi

L’investimento per l’acquisto dello strumento ha quindi un ritorno economico immediato e garantito.

 

APPLICAZIONI QC – LATTE E PRODOTTI LIQUIDI

La soluzione analitica ottimale per il latte, soprattutto per quello alimentare, è la combinazione tra l’MPA II ed il modulo LSM (Liquid Sampling Module) che permette un’analisi del campione ed un ciclo di pulizia completamente automatizzata. Il modulo LSM consente di utilizzare sia una pompa peristaltica che un omogeneizzatore, scelta fatta via software in base alla viscosità del prodotto.

Latte crudo, pastorizzato, UHT e microfiltrato sia intero che scremato
Per migliorare la precisione e l’accuratezza delle misure è consigliabile pre-termostatare e omogeneizzare i campioni di latte prima della misura. Per grasso e proteine l’accuratezza tipica è migliore dello 0.03 % e la ripetibilità è nell’ordine dello 0.01 %.
L’analizzatore MPA II viene fornito con delle calibrazioni pronte all’uso, specifiche per latte crudo, pastorizzato, UHT e microfiltrato sia intero che scremato.

Prodotti liquidi derivati dal latte
BrukerCon questa configurazione oltre al latte, si possono analizzare anche i suoi derivati liquidi. Grazie alle dimensioni della cella e dei tubicini, è possibile analizzare anche prodotti molto viscosi come la panna, il latte condensato o le miscele per gelato. In questi casi non è richiesto l’uso dell’omogeneizzatore ma solo della pompa peristaltica. La selezione viene fatta semplicemente via software senza nessuna modifica hardware. È possibile analizzare anche i differenti tipi di siero, come siero diluito, proteico, e concentrato, così come yogurt e bevande vegetali.

Mira – nuovo analizzatore per il latte
Il MIRA è un nuovo analizzatore IR precalibrato che permette di analizzare in maniera semplice ed economica latte (crudo, pastorizzato, UHT, ecc), panna e siero.
L’omogeneizzatore incluso garantisce un’ottima ripetibilità ed accuratezza.

 

APPLICAZIONI QC – PRODOTTI CASEARI SOLIDI E SEMI-SOLIDI

Nella produzione lattiero casearia i prodotti solidi o semi-solidi sono estremamente diffusi, come cagliata, formaggi, yogurt, latte e siero in polvere.
La configurazione strumentale ideale è la sfera di integrazione, in cui il campione viene messo all’interno di una tazzina in quarzo oppure di una piastra Petri in polistirene o in vetro. L’analisi in riflessione è effettuata ruotando il campione con un portacampioni rotante da 97 mm che garantisce la rappresentatività della misura anche in presenza di eterogeneità del campione. In base alle diverse esigenze, sia il TANGO, che l’MPA II rappresentano una soluzione di eccellenza per misure in laboratorio o at-line. Misure on-line possono essere effettuate con l’analizzatore Matrix-F, dotato di specifico probe.

Latte e siero in polvere
La spettroscopia NIR è un metodo consolidato per l’analisi del latte e del siero in polvere. In pochi secondi
è possibile effettuare la misura di umidità, grasso, proteine e lattosio. Queste analisi risultano fondamentali per:

• ottimizzazione del contenuto d’acqua
• miglioramento della costanza produttiva
• risparmio energetico del processo (specie per gli essiccatori a letto fluido)
• semplificazione delle analisi di laboratorio

Yogurt, gelati e dessert
La produzione di yogurt sia naturali che con frutta o altri aromi è ampiamente diffusa. Il controllo qualità può essere gestito in maniera accurata e veloce utilizzando un analizzatore NIR in riflessione che permette di analizzare in pochi secondi grasso, proteine e sostanza secca. La calibrazione è unica per tutti i tipi di prodotti e non servono adattamenti specifici in base all’aroma: yogurt ai cereali oppure alla fragola sono analizzati con la stessa calibrazione.
Per evitare la pulizia del sistema di campionamento sono preferite piastre Petri in polistirene.
Dessert liquidi e miscele per gelato sono analizzabili con il sistema in riflessione oppure con il sistema in trasmissione in base alla loro viscosità.

Formaggi
Gli analizzatori NIR MPA II e TANGO rappresentano gli strumenti ideali per l’analisi di formaggi. In pochi secondi e senza preparazione del campione è possibile analizzare umidità, grasso, proteine, lattosio, sale e pH. Le calibrazioni sono pronte all’uso sia per caglio, che per formaggi freschi o stagionati. Molto interessante è la possibilità analizzare i campioni caldi direttamente vicino al reparto produttivo in modo da potere regolare at-line i parametri di processo e aumentare la produzione con immediati vantaggi economici.

Bruker 2

Burro
Nella produzione del burro è estremamente importante stare molto vicini al target di grasso ottimale in modo da aumentarne la produzione.

Il campione viene messo in una piastra Petri di polistirene ed analizzato con un MPA II o un TANGO.
Con la calibrazione pronta all’uso posso analizzare umidità, grasso, proteine e sale sia su burri salati che non.

 

 

OPUS – Optics User Software

Il pacchetto software OPUS è uno strumento potente e flessibile per l’acquisizione, il processamento e la valutazione dei campioni lattiero caseari. Completamente configurabile, permette di utilizzare algoritmi PLS, di analisi discriminante, di cluster analysis e di conformity test.
Le calibrazioni possono essere:

• calibrazioni fatte da zero
• calibrazioni di start up
• calibrazioni chiavi in mano

Multievaluation
L’esclusiva funzione MultiEvaluation (ME) permette di costruire metodi multi-parametrici a cascata con passaggi multipli automatici. Ad esempio, è possibile impostare un metodo di identificazione seguito da una analisi quantitativa oppure un’analisi quantitativa che in base al livello di concentrazione seleziona in automatico il metodo ottimale.
Inoltre, è possibile impostare il calcolo di componenti derivati partendo da altri misurati, come ad esempio, il grasso sul secco da quello sul tal quale.

In laboratorio
Il pacchetto OPUS è estremamente intuitivo e facile da utilizzare. È basato sull’uso di icone grafiche specifiche per prodotto. Il risultato finale viene espresso a video con un indicatore semaforico per la verifica immediata delle specifiche e poi riportato sia in un report PDF che in un file di log. Funzioni di trend sono disponibili per creare agevolmente delle carte di controllo.

In processo
È possibile impostare diversi scenari ciclici per controlli automatici di processo e visualizzazione grafica dei risultati. Questi scenari posso essere triggerati direttamente dal sistema di controllo del processo mediante Profibus DP, Modbus oppure 4.20mA oppure OPC. Con gli stessi protocolli possono essere gestiti i dati analitici.

Sicurezza dati
OPUS assicura la massima sicurezza ed integrità dei dati analitici generarti dagli analizzatori Bruker:

• livelli di accesso differenziati tra amministratore e operatore
• nessuna perdita dei dati grezzi
• compatibilità GMP/GLP
• audit trail completo

Diagnostica
Gli analizzatori Bruker sono permanentemente monitorati dalla diagnostica del software OPUS:

• diagnostica in tempo reale
• visualizzazione in continuo dello stato strumentale
• test OQ e PQ automatici integrati

 

Contattaci per avere maggiori informazioni

ARTICOLI CORRELATI

genomica

Ricerca Ue, colture più produttive con l’aiuto della genomica

Una nuova rivoluzione verde, basata sull’uso della genomica, per affrontare il cambiamento climatico, aumentare la sicurezza...

Nutriswiss

Nutriswiss fissa gli standard con il nuovo impianto di raffinazione

La distillazione a percorso breve preserva le preziose sostanze nutritive e impedisce la formazione di contaminanti da...

Arla Foods

Arla Foods analizza il consumo energetico con un sensore di flusso

Il sensore FlexFlow® di Baumer convince per la facilità di installazione e il monitoraggio efficiente della velocità di flusso...

Pin It on Pinterest

Share This