Ecomondo e Key Energy fanno decollare la green economy: +24% di partecipazione estera alle fiere di Italian Exhibition Group

14 Novembre 2019
Ecomondo

Il Ministro Costa: “E’ l’appuntamento mondiale per la circular economy, è in Italia e ci sono tutti gli indirizzi per il cambiamento”

 

Un vero Ecomondo quello rappresentato da Italian Exhibition Group (IEG) per quattro giorni alla fiera di Rimini. Un evento che il mercato ha confermato appuntamento irrinunciabile per il business, con vantaggi indiscutibili per le aziende presenti. Ciò grazie anche alla capacità organizzativa di IEG, quotata all’MTA di Borsa Italiana, e alla sua attenzione ventennale per i temi ambientali.

 

Si sono infatti chiusi la scorsa settimana, insieme a Ecomondo, il grande salone della circular economy, anche Key Energy con le imprese della filiera delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica, il biennale Sal.Ve. coi veicoli per l’ecologia e il debuttante DPE, orientato all’energy power.

1300 le aziende hanno occupato i 129.000 mq del quartiere fieristico riminese, sostenute da una domanda intensa e interessata, garantita anche da migliaia di buyers stranieri, dei quali oltre 500 profilati sulla piattaforma online, arrivati a Rimini da 130 Paesi e accreditati ai business meeting programmati in fiera con le aziende.

Italian Exhibition Group misura una crescita del 24% della partecipazione degli operatori internazionali rispetto al 2018. “Edizione eccezionale, addirittura sorprendente” il coro unanime degli espositori. Si conferma quindi il ruolo di IEG quale player fieristico capace di moltiplicare il business estero delle aziende.

Le manifestazioni, inaugurate martedì scorso dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, sono partite con un giudizio esaltante: “Questa è la fiera più importante al mondo per la green economy, è in Italia e nel nostro Paese ci sono le eccellenze tecnologiche e le conoscenze utili a modificare comportamenti e processi”.

Insieme al Ministro, una folta rappresentanza del Governo e del Parlamento ha presenziato alle giornate, incontrato le imprese per un proficuo confronto sia di indirizzo che operativo.

Altissimo il profilo di internazionalità. In fiera si è svolto il Business Forum Italia-Egitto, è stata annunciata la prossima edizione del CDEPE – Chengdu Environmental Protection Expo nel 2020 in Cina e con una delegazione di industrie è stata siglata un’ulteriore collaborazione operativa per altri saloni.

Da sottolineare la scelta della Commissione Europea di individuare Ecomondo per presentare le proprie linee di finanziamento e i progetti più virtuosi ad esse connessi. L’internazionalità ha marcato tutti gli eventi, con relatori e contenuti sulle esperienze più avanzate, a disposizione delle imprese e delle loro strategie di sviluppo.

Numerose le delegazioni di operatori stranieri, in particolare da Tunisia, Spagna, Egitto, Ucraina e Russia, così come la presenza di partecipazioni collettive frutto di 34 accordi siglati con associazioni internazionali che prevalentemente sono giunte dai Paesi affacciati sul Mediterraneo, ma anche da Finlandia, Cile, Brasile, Romania e Polonia.

Ecomondo, Key Energy, Sal.Ve e DPE hanno visto riconosciuto dal sistema industriale il ruolo di piattaforma capace di coagulare business e sulla quale agiscono tutti gli attori primari. I contenuti sono stati valutati all’insegna della concretezza. Sono risaltate in fiera tecnologie, scenari e tendenze, valorizzate dall’efficace contributo degli Stati Generali della Green Economy, dove sono coinvolte 66 organizzazioni d’impresa.

Forte soddisfazione anche dagli operatori collegati a Key Energy, il cui punto di forza è la ricchissima offerta legata alle energie rinnovabili, a breve interessate dalla definizione del Piano Nazionale Energia Clima.

Una centralità che è risaltata anche dalla possibilità di confronto sui temi di stretta attualità che animano il dibattito politico ed economico di questi giorni, creando opportunità di confronto fra Amministrazione e imprese per individuare soluzioni ai problemi.

I saloni internazionali di Italian Exhibition Group chiudono anche con un rilevante successo mediatico: 520 i giornalisti italiani ed esteri accreditati, oltre 1200 segnalazioni sui media negli ultimi otto giorni.

Infine, si conferma a Ecomondo e Key Energy il valore assoluto del palinsesto dei convegni di profilo internazionale, che ha contribuito ad un dibattito di alto livello per contenuti e partecipazione.

Le prossime edizioni di Ecomondo e Key Energy si svolgeranno dal 3 al 6 novembre 2020 alla Fiera di Rimini.

 

Fonte: Ecomondo

ARTICOLI CORRELATI

Lecce

Emiliano: “Lecce capitale del clima”. Spazio all’agricoltura nella città del futuro

Il capoluogo salentino è sede di un centro di rilevanza internazionale come quello della Fondazione CMCC

Monica

Presentato oggi a Portici il progetto europeo AIR-HERITAGE

È stato presentato oggi nella Sala Cinese della Reggia di Portici il progetto “AIR-HERITAGE”, unica proposta italiana a vincere il...

Sale

Sale per la neve, un rischio per l’ecosistema

Il sale per la neve usato d’inverno sulle strade può costituire un rischio per l’ecosistema, le acque, gli animali e...

Pin It on Pinterest

Share This