In Italia calano sperimentazioni farmaci, -40% in 10 anni

10 Settembre 2018
farmaci

Rapporto Aifa, -15% in un anno,crescono quelli per malattie rare

 

Diminuisce del 15% in un anno e di circa il 40% in 10 anni il numero delle sperimentazioni di medicinali avviate in Italia. Nel 2017 sono state 564, mentre erano 660 nel 2016 e ben 880 nel 2008. E’ quanto emerge dal 17/mo Rapporto Nazionale sulla Sperimentazione Clinica dei medicinali pubblicato dall’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa), da cui però emerge che nel 2017 “nonostante il calo, la percentuale delle sperimentazioni condotte in Italia rispetto al resto d’Europa resta stabile e pari a circa il 18%” rispetto al 20% dell’anno precedente.

La diminuzione, chiariscono gli esperti “potrebbe essere dovuta in parte a una contrazione delle sperimentazioni globali o europee”, che in alcuni casi sono multicentriche e includono anche il nostro Paese. Inoltre il dato potrebbe riflettere “l’uso sempre più diffuso di trial ‘complessi’, che racchiudono in una singola application due o anche più trial, che in passato sarebbero stati presentati come individuali”.

Complessivamente, circa la metà delle sperimentazioni condotte in Italia riguarda farmaci contro il cancro. Ma a crescere sono soprattutto i trial per farmaci per la cura di malattie rare, che rappresentano un quarto del totale, il 25,5% (24,8% nel 2016). Anche le sperimentazioni no profit continuano ad aumentare in percentuale, arrivando nel 2017 a quota 26,4%.
Nel rapporto, infine, sono presentati i dati relativi alle domande di partecipazione al Bando Aifa per la Ricerca Indipendente, che nel 2017 hanno visto un forte aumento: sono state 428 rispetto alle 343 del 2016.

Fonte: Ansa

ARTICOLI CORRELATI

Certificare

Certificare la Qualità - L’importanza della standardizzazione

Implementare un Sistema Qualità è un processo che richiede tempo ed impegno ma soprattutto il desiderio di porre il cliente...

STOFFA

La prima stoffa che rinfresca 'ascoltando' la pelle

Una stoffa intelligente è capace di 'ascoltare' la pelle, diventando più fresca quando fa caldo e isolando dal freddo quando...

Farmax

Neuraxpharm acquisisce Farmax per espandere il suo mercato europeo nell’Europa centrale e orientale

Neuraxpharm rafforza la sua posizione di leader europeo nell’ambito del SNC includendo la Repubblica Ceca, la Slovacchia e l'Ungheria

Pin It on Pinterest

Share This