LANXESS e le nuove resine a scambio ionico

16 Dicembre 2020
eparina

LANXESS, azienda che produce specialità chimiche, amplia il proprio portfolio prodotti nel segmento Consumer Care includendo la nuova resina Lewatit PH 1074 HEP. Oltre alla decolorazione dei brodi di fermentazione e dello zucchero, è particolarmente adatta alla purificazione e alla conservazione intermedia dell’eparina.

In qualità di uno dei principali produttori di scambiatori di ioni, LANXESS intende utilizzare questo prodotto innovativo per attirare nuovi clienti nel settore farmaceutico e dei processi biotecnologici e rafforzare ulteriormente la propria posizione di mercato.

 

La resina, che soddisfa gli standard di qualità alimentare, si basa su un poliacrilato reticolato, con matrice macroporosa e funzionalizzata anionica forte. Ha una speciale struttura dei pori e una matrice della resina, che è stata sviluppata esclusivamente per la cattura di composti ad alto peso molecolare.

Lewatit PH 1074 HEP è adatta per il trattamento e la purificazione di prodotti derivati da biomasse, perché è in grado di catturare e rimuovere in modo affidabile le sostanze organiche ad alto peso molecolare.

Ciò significa che è possibile trattare e purificare gli sciroppi di zucchero liquido o soluzioni di processo complesse come i brodi di fermentazione.

 

Lo scambio ionico si traduce in un’elevata resa, attività e purezza dell’eparina

L’eparina viene utilizzata in medicina per prevenire la coagulazione del sangue e la trombosi venosa e viene anche applicata come anticoagulante, ad esempio, durante la chirurgia cardiaca e la dialisi.

Generalmente l’eparina viene purificata con resine a scambio ionico, perché non solo la resa è maggiore, ma l’attività e la purezza dell’eparina e dei prodotti finali simili che si ottengono sono più elevate rispetto alla purificazione tramite processi di precipitazione.

I metodi utilizzati nella produzione commerciale di eparina farmaceutica, sono segreti strettamente custoditi. Tutto inizia con la raccolta dell’intestino dei suini macellati, seguita dalla separazione dei tessuti della mucosa. Questi tessuti vengono quindi scomposti con enzimi in modo che rilascino l’eparina e derivati polisaccaridi.

Lewatit PH 1074 HEP aiuta a estrarre l’eparina da questa miscela complessa e quindi a purificarla. La resina a scambio ionico, può anche essere utilizzata per stabilizzare l’eparina per il trasporto e lo stoccaggio, perché impedisce al polimero zuccherino di scomporsi.

La struttura macroporosa e la speciale matrice polimerica della nuova Lewatit PH 1074 HEP aiutano a raggiungere capacità e proprietà ottimali di  adsorbimento e desorbimento.
Ciò è estremamente vantaggioso nel recupero di sostanze organiche anioniche idrofile ad alto peso molecolare, che, ad esempio, vengono estratte dai brodi di fermentazione allo stesso modo dell’eparina e degli altri glicosaminoglicani (GAG).

Dopo che l’eparina è stata isolata e ha subito una prima purificazione con il Lewatit PH 1074 HEP, vengono effettuate ulteriori fasi di purificazione per produrre eparina che soddisfi gli standard di qualità farmaceutica. Ciò include la rimozione di peptidi e nucleotidi residui, virus ed endotossine batteriche, che può essere ottenuta mediante sbiancamento, lavaggio acido e trattamento caustico e ossidazione per l’inattivazione del virus così come la precipitazione con alcol.

 

VISITA L’AZIENDA “LANXESS”

 

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Cover

SARS-COV-2, sicurezza nei laboratori e monitoraggio della catena del freddo nel prossimo talk B2Better

Si terrà mercoledì 14 aprile alle ore 16.00 il prossimo appuntamento con il talk B2Better che sarà dedicato alla...

Digistat®

AUSL Bologna adotta la soluzione ASCOM Digistat®: un nuovo passo per l’innovazione territoriale in Sanità

Un progetto per la digitalizzazione delle sale operatorie che ha coinvolto tutto il territorio dell’Azienda USL di...

eQMS

I componenti essenziali di un moderno software eQMS per aziende farmaceutiche

Da un recente articolo di Ympronta: "Un eQMS che avrebbe voluto il padre del miracolo economico giapponese...

Share This