Nuovo analizzatore Bruker MPA II Dairy per il QC dei prodotti lattiero-caseari

12 Gennaio 2022
Nuovo analizzatore Bruker MPA II Dairy per il QC dei prodotti lattiero-caseari

L’analizzatore MPA II Dairy di Bruker, con il modulo di campionamento dei liquidi (LSM II) controllato da software, stabilisce un nuovo standard per il controllo qualità e l’analisi di campioni liquidi e solidi nell’industria lattiero-casearia.

 

Con omogeneizzatore e pompa peristaltica, l’LSM II ha due opzioni per l’aspirazione del campione, cicli di pulizia automatizzati e tubi visibili per una facile ispezione. Il concetto modulare è basato sullo strumento FT-NIR MPA II di Bruker.

 

La misurazione in trasmissione avviene attraverso una cella a flusso di quarzo termostatata con un cammino ottico di 1mm (1.000μm) per tutti i liquidi. I campioni viscosi come i concentrati possono essere pompati facilmente, anche se contengono piccole particelle o cristalli di zucchero.

Le analisi in riflessione per tutti i tipi di campioni solidi e semisolidi con la sfera integratrice avvengono attraverso tazze con fondo in quarzo o in alternativa in piastre petri in vetro o polistirene. Il campione viene fatto ruotare durante l’analisi per ottenere un risultato mediato a partire da una quantità di campione grande.

 

l modulo di campionamento dei liquidi LSM II permette il campionamento automatico e l’omogeneizzazione (se necessario) per l’analisi del latte e di vari prodotti liquidi:

•  Latte crudo, scremato, lavorato e condensato

•  Siero, siero UF e concentrato di siero

•  Panna

•  Concentrati di proteine del siero e lattosio

•  Bevande a base di latte e latte aromatizzato

•  Gelato, dessert liquidi e yogurt

•  Latte per neonati e premiscele

 

Con la sfera integratrice, possono essere analizzati senza preparazione del campione in riflessione diffusa materiali eterogenei. L’uso di tazze per campioni, becher e piastre Petri facili da pulire permette un elevato flusso di campioni a basso costo, rendendolo ideale per:

•  Siero di latte e prodotti proteici del siero di latte

•  Latte e proteine del siero di latte in polvere

•  Formaggio e burro

• Yogurt e dessert

 

 

 

 

Le nuove linee guida ISO/IDF (ISO 21543 e ISO 23291) stabiliscono come la spettroscopia NIR possa essere utilizzata per l’analisi di tutti i prodotti lattiero caseari, rendendo questa tecnica riconosciuta sia per il controllo qualità in laboratorio che per quello in linea.

 

Contattaci per avere maggiori informazioni

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Imballaggi antimicrobici intelligenti per alimenti

Imballaggi antimicrobici intelligenti per alimenti

Sviluppate delle fibre antimicrobiche di origine naturale, sensibili agli enzimi e all'umidità relativa, per contrastare la proliferazione di batteri su...

Soluzioni BUCHI per l'industria agro-alimentare

Soluzioni BUCHI per l'industria agro-alimentare

Un'ampia gamma di strumenti e tecnologie innovative capaci di soddisfare le necessità di controllo di tutto il processo produttivo.

contaminazione

Analisi di contaminazione alimentare in continuo con la spettrofotometria

Un caso studio sulla verifica della contaminazione nel food, eseguito attraverso spettrofotometri e trasmettitori di misura...

Share This