Nuovo analizzatore Bruker MPA II Dairy per il QC dei prodotti lattiero-caseari

12 Gennaio 2022
Nuovo analizzatore Bruker MPA II Dairy per il QC dei prodotti lattiero-caseari

L’analizzatore MPA II Dairy di Bruker, con il modulo di campionamento dei liquidi (LSM II) controllato da software, stabilisce un nuovo standard per il controllo qualità e l’analisi di campioni liquidi e solidi nell’industria lattiero-casearia.

 

Con omogeneizzatore e pompa peristaltica, l’LSM II ha due opzioni per l’aspirazione del campione, cicli di pulizia automatizzati e tubi visibili per una facile ispezione. Il concetto modulare è basato sullo strumento FT-NIR MPA II di Bruker.

 

La misurazione in trasmissione avviene attraverso una cella a flusso di quarzo termostatata con un cammino ottico di 1mm (1.000μm) per tutti i liquidi. I campioni viscosi come i concentrati possono essere pompati facilmente, anche se contengono piccole particelle o cristalli di zucchero.

Le analisi in riflessione per tutti i tipi di campioni solidi e semisolidi con la sfera integratrice avvengono attraverso tazze con fondo in quarzo o in alternativa in piastre petri in vetro o polistirene. Il campione viene fatto ruotare durante l’analisi per ottenere un risultato mediato a partire da una quantità di campione grande.

 

l modulo di campionamento dei liquidi LSM II permette il campionamento automatico e l’omogeneizzazione (se necessario) per l’analisi del latte e di vari prodotti liquidi:

•  Latte crudo, scremato, lavorato e condensato

•  Siero, siero UF e concentrato di siero

•  Panna

•  Concentrati di proteine del siero e lattosio

•  Bevande a base di latte e latte aromatizzato

•  Gelato, dessert liquidi e yogurt

•  Latte per neonati e premiscele

 

Con la sfera integratrice, possono essere analizzati senza preparazione del campione in riflessione diffusa materiali eterogenei. L’uso di tazze per campioni, becher e piastre Petri facili da pulire permette un elevato flusso di campioni a basso costo, rendendolo ideale per:

•  Siero di latte e prodotti proteici del siero di latte

•  Latte e proteine del siero di latte in polvere

•  Formaggio e burro

• Yogurt e dessert

 

 

 

 

Le nuove linee guida ISO/IDF (ISO 21543 e ISO 23291) stabiliscono come la spettroscopia NIR possa essere utilizzata per l’analisi di tutti i prodotti lattiero caseari, rendendo questa tecnica riconosciuta sia per il controllo qualità in laboratorio che per quello in linea.

 

Contattaci per avere maggiori informazioni

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Analisi dei formaggi semplice con la spettroscopia FT-NIR

Analisi dei formaggi semplice con la spettroscopia FT-NIR

Analizza i formaggi per parametri quali sostanza secca, grassi, proteine, sale e pH in pochi secondi: il QC con la...

Biosensore innovativo per il rilevamento di ocratossina A

Biosensore innovativo per il rilevamento di ocratossina A

Un gruppo di ricercatori italiani ha sviluppato un biosensore per smartphone per il rilevamento e la quantificazione di OTA nel...

Determinare proteine e grassi in farina di pesce

Determinare proteine e grassi in farina di pesce

I metodi e gli strumenti analitici di VELP Scientifica pensati per aiutare il laboratorio nella determinazione di proteine e lipidi...

Share This