Sostenibilità e risparmio irriguo: parte il progetto SAPIENCE

17 Giugno 2020
Sapience

Promosso dal Gruppo Agribologna in collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler di Trento si propone di incentivare comportamenti virtuosi nel settore dell’orticoltura votati alla riduzione dello spreco delle risorse idriche e al risparmio di consumo energetico

Incentivare le pratiche sostenibili in agricoltura grazie all’uso delle nuove tecnologie: è l’obiettivo del progetto ‘Sapience’ coordinato dalla Fondazione Bruno Kessler di Trento e finanziato dal programma europeo Eit Climate Kic, per il quale sono già pronte le prime installazioni sperimentali sui siti pilota, dedicati alla produzione di uva in Trentino e di prodotti orticoli in Emilia Romagna, finalizzati all’uso efficiente dell’acqua di irrigazione.

 

In particolare, attraverso un capillare sistema di monitoraggio sviluppato in collaborazione con il recente spin-off Fbk, Tessa Agritech srl, sarà possibile – dice una nota – valutare esattamente quanta acqua utilizzare per le colture in relazione alle condizioni ambientali, il tutto sfruttando sensori e tecnologie IoT (Internet degli oggetti), reti di comunicazione wireless (LpWan), piattaforme di raccolta dati e soluzioni di Intelligenza artificiale. Tramite un sistema basato sulla tecnologia “blockchain” e collegato ai sensori, sarà inoltre possibile calcolare nel dettaglio il risparmio ottenuto e distribuire incentivi agli agricoltori più virtuosi.

Altre organizzazioni partecipano al progetto Sapience collaborando per la parte sperimentale: in Trentino, l’azienda viticola di Giuliano Preghenella, la Cantina Sociale Roveré della Luna e il consorzio irriguo di Roveré della Luna, per le applicazioni sulla riduzione dell’acqua di irrigazione dei vigneti; in Emilia Romagna, il consorzio Agribologna e alcune aziende agricole che ne fanno parte, per supportare altri casi d’uso nel settore orticolo.

ARTICOLI CORRELATI

genomica

Ricerca Ue, colture più produttive con l’aiuto della genomica

Una nuova rivoluzione verde, basata sull’uso della genomica, per affrontare il cambiamento climatico, aumentare la sicurezza...

Nutriswiss

Nutriswiss fissa gli standard con il nuovo impianto di raffinazione

La distillazione a percorso breve preserva le preziose sostanze nutritive e impedisce la formazione di contaminanti da...

Seabin

Plastiche in mare, installato un nuovo dispositivo Seabin alla Marina di Genova

Un cestino capace di raccogliere le microplastiche presenti nel mare: è il Seabin, uno strumento in grado di...

Pin It on Pinterest

Share This