ZF sceglie Accretech per una soluzione digitale integrata

19 Agosto 2022
ZF sceglie Accretech per una soluzione digitale completamente integrata

ZF si avvale degli strumenti portatili di misura delle superfici della serie HANDYSURF+ di ACCRETECH per il First Part Approval. 

 

La multinazionale tedesca produttrice di componenti per l’industria dei trasporti, ha scelto gli strumenti di misura HANDYSURF+ di ACCRETECH per il suo stabilimento di Steyr. I dati vengono registrati insieme ai dati di misurazione dimensionale dei componenti forniti dalle macchine di misura a coordinate con una soluzione digitale end-to-end che assicura tracciabilità e stabilità dei processi.

 

Lo stabilimento fa parte della Divisione Tecnologia Industriale di ZF e, con circa 560 dipendenti, produce principalmente componenti per macchine agricole, macchine edili, trasmissioni per carrelli elevatori e componenti automobilistici. Scatole del cambio, alberi di trasmissione e ingranaggi vengono lavorati su moderne macchine utensili nel rispetto di rigorosi requisiti in termini di precisione dimensionale e rugosità superficiale. “Abbiamo un numero molto elevato di componenti diversi, e quasi tutti hanno i propri specifici requisiti di qualità superficiale, sottolinea Michael Nief, Team Manager Quality alla ZF di Steyr.

In passato, la ZF di Steyr utilizzava già degli strumenti manuali dedicati nello specifico alla misurazione della superficie per testare tutti i componenti prima della fase di FPA. Tuttavia, i tecnici addetti alla misurazione dovevano prima stampare i valori di misura e poi assegnarli ai singoli punti sui componenti, le cui dimensioni venivano verificate sulle macchine di misura a coordinate. “Tutto questo richiedeva molto tempo e fatica”, ricorda Nief.

Per questo motivo, in occasione della fiera Control, il team di ZF Steyr è stato entusiasta quando è venuto a sapere che ACCRETECH stava collaborando con ZEISS per la realizzazione di un’interfaccia – oggi di serie – utilizzabile per collegare gli strumenti mobili di misura delle superfici della serie HANDYSURF+ con le macchine di misura a coordinate ZEISS o con il software metrologico ZEISS Calypso. Poco dopo la fiera, ZF ha avuto la possibilità di provare questa soluzione a Steyr e ha quindi deciso di investire in tre unità HANDYSURF+.

Dopo l’implementazione e la formazione a cura di esperti di ACCRETECH e di ZEISS, oggi tutte e tre le unità HANDYSURF+ sono in uso a Steyr da alcuni mesi nella sala di misura principale con le tre macchine di misura a coordinate ZEISS. Ogni strumento di misura delle superfici viene utilizzato in media circa tre o quattro volte al giorno.

“Per noi il grande vantaggio degli strumenti di misura HANDYSURF+ consiste nella possibilità di integrarli senza problemi con le macchine di misura a coordinate ZEISS. I valori di misura forniti da HANDYSURF+ confluiscono immediatamente nel rapporto di misurazione della macchina di misura a coordinate in ZEISS Calypso”, afferma Nief. “Ciò significa che non abbiamo più una marea di valori di misura superficiale da dover assegnare manualmente: ora è tutto automatizzato e coerentemente riportato nel rapporto di misurazione”. Inoltre, al cliente viene assicurata la tracciabilità dei parametri di superficie per ciascun componente – inclusa la data di misura.

La soluzione integrata comporta un ulteriore vantaggio: i valori di misura della rugosità superficiale vengono convogliati nel software statistico qs-STAT di Q-DAS tramite ZEISS Calypso, consentendo così a ZF di utilizzare i valori per creare un’analisi della capacità di processo. Ciò significa che i valori di misura forniscono informazioni sullo stato degli utensili e la loro capacità di garantire i requisiti entro la tolleranza specificata.

Infine, grazie agli strumenti mobili di misura delle superfici ACCRETECH in combinazione con le macchine di misura a coordinate ZEISS, nello stabilimento di Steyr ZF può operare in modo molto più flessibile. HANDYSURF+ consente infatti ai tecnici di misura di mappare universalmente a 360° un punto di misura. Grazie al design razionale di HANDYSURF+ gli strumenti di misura delle superfici sono facili e intuitivi da usare e forniscono risultati estremamente precisi, con un campo di tolleranza che in ZF è compreso tra 4 e 25 μm, a seconda del componente.

In futuro ZF intende sfruttare ancora di più HANDYSURF+ presso lo stabilimento di Steyr, ma anche presso altre sedi: “L’utilizzo degli strumenti mobili di misura delle superfici HANDYSURF+ potrebbe essere esteso in futuri in tanti altri contesti all’interno dell’azienda”, afferma Nief. “In qualità di membro del key user team di ZEISS nel Gruppo, riferisco ai colleghi di altre aree quanto sia semplice ed economico eseguire le misurazioni della rugosità e inserirle nel rapporto di misura”.

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

PURELAB

Acqua ultrapura per la determinazione di elementi in tracce

La gamma di prodotti Chorus della linea PURELAB di ELGA Labwater utilizza diverse tecnologie per garantire che l'acqua sia priva...

Olio di canapa contro gli agenti esterni

Olio di canapa contro gli agenti esterni

La nuova crema idratante di Stella Maris a base di olio di semi di canapa è ideale per il viso...

Share This