Analisi enzimatica: nuove tecnologie firmate R-Biopharm

9 Novembre 2022
Analisi enzimatica: nuove tecnologie firmate R-Biopharm

Chi si occupa di sicurezza alimentare, soprattutto nelle fasi cruciali di controllo della qualità in mano a ricercatori e tecnici di laboratorio specializzati, sa che le nuove tecnologie sono sempre più importanti.

 

É per questo che oggi parliamo di una nuova frontiera dell’analisi enzimatica, garantita da R-Biopharm Italia: il metodo Enzytec™ Liquid.
Quando si parla di analisi enzimatica, ci si riferisce ai metodi ufficiali per il dosaggio di zuccheri, acidi organici, alcoli e molti altri componenti in alimenti e bevande e mangimi.

 

Il vantaggio dell’analisi enzimatica è la sua sensibilità, specificità e anche facilità nell’uso rispetto agli altri metodi chimico fisici.

Questa metodologia è perfetta per le aziende alimentari, come possono essere quelle conserviere, lattiero-casearie, enologiche, ecc. Un’affidabilità costante nel tempo, garanzia molto impostante anche per tutti i laboratori che svolgono analisi conto terzi.

In che campi si utilizza l’analisi enzimatica? Eccone alcuni:

  1. dosaggio di zuccheri nelle materie prime e nei semilavorati dell’industria conserviera. Esempi come frutta, ortaggi e derivati del pomodoro sono le applicazioni principali.
    In questi casi è vitale il controllo sul tenore di glucosio, fruttosio e saccarosio ed il rapporto tra i diversi zuccheri è caratteristico per ogni tipologia di frutto. Non a caso, tutti questi indicatori sono presenti nelle linee guida AIJN (European Fruit Juice Association). Conoscere questi valori è fondamentale l’industria del pomodoro; infatti, il contenuto di zuccheri riducenti della materia prima è direttamente correlato al suo valore.
  2. dosaggio di acidi organici nell’industria di trasformazione della frutta e in quella enologica. Gli acidi sono costituenti naturali delle diverse tipologie di frutti; pertanto, la loro concentrazione consente di individuare aggiunte adulteranti nei succhi di frutta (ad esempio: acido L-malico minimo 3 g/l nel succo di mela; 0,8-3 g/l per il succo d’arancia).
  3. dosaggio di indici di contaminazione microbica nei processi di trasformazione e nelle fermentazioni (acido D/L lattico, acetico, etanolo).
  4. dosaggio di indicatori di processo: acido L-malico ed L-Lattico nella fermentazione malolattica dei vini, glucosio e fruttosio per la fermentazione alcolica, acido L-Lattico in prodotti lattiero caseari e derivati carne, ecc.
  5. dosaggio di allergeni non dichiarati in etichetta quali lattosio e solfiti oppure componenti indesiderati quali i nitrati nelle carni oppure in baby-food.

Il controllo di routine, sempre affidabile, di tutti questi parametri si fa direttamente in azienda in modo semplice e rapido, con i nuovi kit enzimatici Enzytec™ Liquid, in abbinamento ad analizzatori automatici.

I vantaggi sono:

  1. Assoluta affidabilità, sensibilità e specificità
  2. Reagenti liquidi e pronti all’uso
  3. Stabilità anche dopo l’apertura ovvero per tutta la durata di conservazione del kit
  4. Utilizzo su tutti gli analizzatori biochimici in commercio.
  5. Disponibilità di moltissime applicazioni validate: alimenti, vino, bevande in genere, mangimi, ecc.
  6. Supporto tecnico applicativo direttamente in azienda o in laboratorio.

Queste nuove tecnologie è bene verificarle a fondo per ottenere il massimo dell’affidabilità. Per questo motivo R-Biopharm Italia ha messo a disposizione il suo team di tecnici specializzati in analisi enzimatiche: è sufficiente contattarli qui: https://food.r-biopharm.com/it/contatti/

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

latte vegetale

Analisi delle bevande a base di latte vegetale con FT-NIR di Bruker

Per ragioni sia ambientali che relative alla salute umana, il mercato dei  prodotti lattiero-caseari a base vegetale ha visto una...

olio

Tracciabilità dell'olio extravergine con tecniche innovative

I ricercatori ENEA hanno messo a punto una metodologia per verificare l’autenticità dell’olio extra vergine attraverso la tracciabilità dell’origine geografica...

FT-NIR in campo alimentare ed agricolo nel webinar Bruker

Bruker presenta le applicazioni FT-NIR in campo alimentare ed agricolo

Nel webinar del 27 ottobre Bruker ha illustrato le applicazioni e le normative della spettroscopia NIR, ambito in cui l'azienda...

Share This