Dto | Excellence for Innovators presenta il primo corso esperienziale HPLC

20 Marzo 2023

Scopri come rendere autonomo il tuo laboratorio con il giusto Workflow e leggi il programma del corso.

 

L’efficacia e l’efficienza delle analisi condotte in HPLC è direttamente proporzionale all’autonomia del tuo staff di laboratorio nelle fasi operative e all’utilizzo del giusto Workflow.

I comuni corsi HPLC offrono un training program di tipo teorico, proponendo una serie di slide informative che non concorrono sicuramente a colmare il gap formativo pratico che impedisce al personale di laboratorio di agire correttamente in ambito HPLC.

L’obiettivo di dto | Excellence for Innovators è quello di consegnare al tuo laboratorio le skill e le conoscenze pratiche imprescindibili per poter condurre una ricerca analitica performante, fornendo le competenze necessarie per il troubleshooting e per poter garantire di conseguenza un’interpretazione accurata dei dati raccolti attraverso l’analisi condotta.

Una carenza nella formazione in HPLC su base annuale, può determinare l’inefficienza del laboratorio e può comportare il rischio di analisi condotte in modo superficiale e poco accurato, compromettendo così l’intera ricerca. Inoltre, l’HPLC richiede una forte attenzione al dettaglio e alla conoscenza di potenziali fonti di errore. In assenza della giusta formazione teorico-pratica, il personale di laboratorio può commettere errori di valutazione fortemente dannosi per la ricerca.

Il corso esperienziale teorico-pratico di HPLC che avrà luogo nel nostro laboratorio di Spinea in due giorni di full immersion il 18 e il 19 Aprile 2022, ha come obiettivo quello di rendere autonomo il personale di laboratorio, costruendo un Workflow personale efficace.

Il corso si suddivide in due macro-moduli complementari tra loro:

  • Troubleshooting
  • Sviluppo metodica

Ecco nel dettaglio quali saranno gli argomenti che verranno affrontati in sede di corso.

 

LC – MANUTENZIONE

DEDICATO AI SISTEMI HPLC AGILENT (18 Aprile)

PRINCIPI OPERATIVI
FUNZIONAMENTO HPLC

  • Considerazioni generali su utilizzo dello strumento
  • Protocolli di comunicazione tra PC e software analitico
  • Principio funzionamento delle pompe HPLC
  • Schema operativo dell’autocampionatore
  • Ottica dei detector UV, FLD, RID

 

ESERCITAZIONI SULLA STRUMENTAZIONE

  • Connessioni e capillari di collegamento moduli
    Pompa Agilent 1100, 1260 e 1290: sostituzione guarnizioni, controllo pistoni, valutazione stato valvole
  • Autocampionatori: sostituzione rotor seal, ago e base ago
  • Detector UV e DAD: controllo celle e sostituzione lampade
  • Detector FLD: controllo cella e verifica lampada xeno
  • Detector RID: bilanciamento ottico

 

TEST E DIAGNOSTICA

  • Utilizzo software di diagnostica
  • Lab Advisor di Agilent
  • Test efficienza pompe
  • Verifica corretto funzionamento detector
  • Valutazione funzionalità del sistema HPLC

 

SVILUPPO METODICA IN HPLC APPROCCIO NUOVA METODICA ANALITICA

APPROCCIO NUOVA METODICA ANALITICA

ASPETTI TEORICI

Workflow per lo sviluppo di una nuova metodica analitica:

  • obiettivi (Goals) per il metodo di separazione cromatografica
  • colonne cromatografiche
  • fasi mobili
  • condizioni cromatografiche (isocratica o gradiente)
  • detector

 

ESERCITAZIONI IN LABORATORIO

Impostazione parametri strumentali

Simulazione su strumentazione con rivelatore UV

Valutazione dati acquisiti:

  • separazione cromatografica
  • parametri di system suitability (fattore di capacità, risoluzione, piatti teorici)
  • ripetibilità

Tips e Tricks

 

Le disponibilità sono limitate!

Clicca ORA sul link per info e prenotazioni https://bit.ly/3FhjZoo

 

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

espressione dei geni IIT

Studio IIT-EMBL: le piccole molecole possono modulare l’espressione dei geni

Il lavoro, pubblicato su Nature Communications, pone le basi per lo sviluppo di nuovi farmaci specifici per mutazioni o alterazioni...

TipOne

Puntali per pipette sostenibili: una nuova pietra miliare per TipOne

Starlab continua il suo percorso verso la sostenibilità con il riciclo dei rifiuti di plastica per la realizzazione dei rack...

luce e nanoprismi d'oro CNR

Luce e nanoprismi di oro per rigenerare i tessuti

La scoperta di un gruppo di ricerca del Cnr-Isasi di Pozzuoli, pubblicata su Advanced Functional Materials, apre prospettive innovative nel...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 60 Editrice Industriale è associata a:
Anes
Assolombarda

LabWorld

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 07.02.2017 al n. 59

Se vuoi diventare nostro inserzionista, dai un’occhiata ai nostri servizi.
Scarica il mediakit per maggiori dettagli in merito.

La nostra certificazione CSST WebAuditing

Editrice Industriale è associata a:Anes  Assolombarda