FT-NIR efficiente in ambito alimentare

21 Ottobre 2021
FT-NIR efficiente in ambito alimentare

Le soluzioni FT-NIR di Bruker Optics da banco o in linea permettono di analizzare in pochi secondi più parametri del campione senza preparazione con risultati accurati e ripetibili

 

Rispetto ai due giorni richiesti dalla tecnica primaria, misurare quattro parametri su formaggio a pasta molle e ottenere una reportistica personalizzata è stata una questione di secondi.
Lo abbiamo visto live nella dimostrazione pratica dell’analizzatore da banco FT-NIR TANGO durante il webinar di Bruker Optics, ospitato da LabWorld, dove abbiamo approfondito i vantaggi di questa tecnologia per le analisi alimentari.

 

Clicca qui per vedere la registrazione del webinar
‘Dalle materie prime ai prodotti finiti: applicazioni FT-NIR per l’industria alimentare’.

Questo momento è stato il culmine dell’intervento della Dr.ssa Anita Luviner, Local Food Key Account Manager presso Bruker Optics, che ha spiegato prima cosa si intende con spettroscopia Near Infra Red, quali sono i suoi vantaggi per le misurazioni di prodotti alimentari e quali le modalità operative delle soluzioni Bruker.

Rispetto alle tecniche di analisi via umida o primaria, l’FT-NIR è ideale per chi non dispone di un laboratorio strutturato o in caso di personale poco esperto, poiché estremamente semplice ed efficace. Bastano, infatti, pochi secondi per misurare più parametri in percentuale, con il solo utilizzo di una presa elettrica e senza alcun tipo di preparazione o pre-trattamento – al massimo la macina per i semi. Si tratta di un’analisi non distruttiva per cui il campione può essere riutilizzato per altri scopi, garantisce precisione ed accuratezza, grazie ad una tecnica di riferimento ad-hoc, ed elevata ripetibilità.

Il campione va semplicemente inserito in modo omogeneo in un contenitore in vetro, o in alcuni casi in plastica, e lo strumento farà il resto tramite fonte di emissione e detector, per cui anche i consumabili necessari sono minimi. Nel software di spettroscopia sono disponibili spazi di lavoro personalizzabili e modalità di misura semplici che guidano l’utente attraverso l’impostazione dei metodi analitici. Le misurazioni possono essere avviate con un clic del mouse o con la semplice pressione di un tasto. Il display intelligente, inoltre, informa l’utente sullo stato dello strumento e sulla misurazione. La spettroscopia impiegata lavora secondo il principio di trasmissione per i liquidi, di riflessione per i solidi e di transflettanza per campioni diversi come le emulsioni, grazie ad un accessorio transflettore che assicura la stessa misura esatta dei vial monouso.

La tecnologia Bruker rende possibile il trasferimento di metodi e calibrazioni su tutta la linea, anche da strumenti di vecchia generazione, per non perdere il lavoro precedente e diffondere agli stabilimenti i metodi del laboratorio centrale. Gli analizzatori Bruker Optics sono disponibili in versione da banco come il TANGO, dotato dello stesso software di gestione sia con che senza computer, ma anche per il controllo real time della produzione in continuo. Fa parte di questa categoria l’MPA II, uno strumento completamente configurabile con accessori ad-hoc per misure di liquidi, solidi, emulsioni, compresse e perfino per analisi in sacchi o taniche, sempre senza prelievo campione. Tantissime le applicazioni e i parametri misurabili in ambito alimentare, tra cui latte e derivati, cioccolato, carni e salumi ed olio: comprese olive, sansa e piante. In più c’è la sicurezza dell’esperienza di uno specialista della spettroscopia molecolare: Bruker Optics supporta i clienti con soluzioni complete di sistemi precalibrati, pacchetti applicativi pronti all’uso e corsi di formazione online.

 

 

 

Scheda azienda

© Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Spettroscopia NIR e Raman per identificare l’origine dell’olio

Spettroscopia NIR e Raman per identificare l’origine dell’olio

Uno studio di fattibilità sulla combinazione della spettroscopia nel vicino infrarosso e della spettroscopia Raman per...

Analisi FT-NIR

Analisi FT-NIR per la determinazione del contenuto alcolico

L'FT-NIR può essere una risorsa considerevole per ridurre i tempi di analisi del contenuto alcolico per chi produce distillati.

Determinazione del grado alcolico con la distillazione in corrente di vapore

Determinazione del grado alcolico con la distillazione in corrente di vapore

Dal know-how VELP nasce una gamma completa di soluzioni per i test del contenuto alcolico con distillatori in...

Share This