5 motivi per l’utilizzo della PCR per l’analisi di allergeni

29 Aprile 2020
allergeni

Per la ricerca di allergeni negli alimenti, la maggior parte dei laboratori utilizza metodi immunologici come l’ELISA. Tuttavia la real-time PCR può offrire diversi vantaggi

 

La reazione a catena della polimerasi (PCR) si è affermata come metodo di analisi efficiente ed affidabile in una vasta gamma di aree di applicazione. Molti test per l’analisi di alimenti non sarebbero possibili senza metodi di biologia molecolare, come l’identificazione di specie animali o il rilevamento di organismi geneticamente modificati. Nell’analisi degli allergeni, tuttavia, la PCR è finora utilizzata principalmente per i test di conferma e solo raramente per le analisi di routine.

 

Vantaggi della real-time PCR

I test real-time PCR, così come i sistemi ELISA, offrono una sensibilità da elevata a molto elevata, forniscono risultati in poche ore e sono chiaramente superiori ai metodi immunologici per determinati aspetti:

Elevata specificità

I test PCR non hanno come target una proteina ma una specifica sequenza di DNA dell’ingrediente alimentare allergenico. Pertanto, sono altamente specifici e possono essere utilizzati anche per la maggior parte dei campioni di alimenti trasformati.

Analisi Multiplex

La Real-time PCR consente test di screening o multiplex in grado di rilevare più parametri in un’unica analisi. Ciò semplifica i processi e consente di risparmiare tempo e denaro.

Efficiente implementazione

Per un numero di campioni elevato, i test real-time PCR sono molto più efficienti di altri metodi di analisi.

Standardizzazione della procedura di preparazione del campione

La preparazione del campione varia a seconda del parametro quando si utilizzano i test ELISA mentre è standardizzata nell’analisi PCR.

Automazione completa

Le analisi PCR sono completamente automatizzabili. Ciò semplifica la documentazione, libera tempo per altre attività lavorative e riduce il rischio di contaminazione.

Questi vantaggi rendono i test PCR un’alternativa interessante ai sistemi ELISA. Sono particolarmente adatti per la rilevazione di sedano e pesce dove l’ELISA mostrano alcune difficoltà con elevate cross-reattività. Tuttavia, la PCR raggiunge i suoi limiti quando si tratta di rilevare latte e uova oppure di analizzare alimenti altamente trasformati come la gelatina o l’amido.

Fonte: R-Biopharm

ARTICOLI CORRELATI

CleverLevel

Baumer Clever³, un interruttore di livello più affidabile e intelligente

La famiglia CleverLevel di Baumer offre ora ancora più possibilità di rilevare il livello minimo e massimo grazie al nuovo...

Farm to fork

Farm to Fork: meno chimica e incentivi al biologico nel Green Deal Ue

Presentata a Bruxelles la strategia sulla sostenibilità al 2030 tra cui l’indicazione di origine e valori nutritivi in etichetta  ...

automazione

Come l’automazione può aiutare l’industria Food&Beverage a superare l’emergenza

Un ottimo supporto per il settore del food&beverage è rappresentato dagli strumenti end-of-arm, come le pinze...

Pin It on Pinterest

Share This